A+ A A-
 

Binge Drinkers: un concept sulla morte, fra spagnolo e inglese Binge Drinkers: un concept sulla morte, fra spagnolo e inglese Hot

Binge Drinkers: un concept sulla morte, fra spagnolo e inglese

recensioni

titolo
“Muerte – An Apology of V Acts”
etichetta
Autoproduzione
Anno

LINE UP:
Simone Tepedino - basso, voce
Moreno Vicini - batteria
Mattia Andreotti - chitarre

TRACKLIST:
1. Act I - Overture: a Las Cinco de la Tarde
2. Act II - Death in the Afternoon =ASCOLTA=
3. Act III - Cult
4. Act IV - The Dance of Tragedy
5. Act V – Sangre

opinioni autore

 
Binge Drinkers: un concept sulla morte, fra spagnolo e inglese 2023-03-15 17:57:46 Corrado Franceschini
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Corrado Franceschini    15 Marzo, 2023
Ultimo aggiornamento: 15 Marzo, 2023
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Nati nel 2013 per volere del cantante e chitarrista Simone Tepedino, i Binge Drinkers da Vignola (MO) sono passati da un suono ispirato al Thrash a una miscela fatta di Grunge, Southern e Blues espressa nell’EP del 2019 “A Rock ‘n’ Roll Odyssey”. A novembre del 2022 il trio ha fatto uscire l’EP autoprodotto “Muerte – An Apology of V Acts”, contenente cinque brani. Trovo per certi versi coraggiosa la scelta dei Binge Drinkers di far uscire un concept che analizza la visione della morte secondo la cultura spagnola, usando testi che alternano proprio la lingua spagnola con quella inglese all’interno dello stesso pezzo. La metamorfosi del terzetto in campo musicale si è compiuta di nuovo. Niente Southern né Blues questa volta, bensì melodie tipiche del flamenco andaluso, mischiate con fasi legate all’Hard Rock, ai Metallica e agli Iron Maiden. La strumentale “Act I – Ouverture: a Las Cinco de La Tarde” inizia con un malinconico flamenco che vira verso una galoppata gitana dai tratti ascrivibili alla Vergine di Ferro, con divagazioni sul tema fornite dalle chitarre (sovra incise). “Act II – Death In the Afternoon” batte i sentieri dell’Hard Rock alternando cadenze e ritmi serrati. “Act III – Cult” passa da una fase massiccia, a un break stile Metallica con successiva partenza veloce e chitarre che l’accompagnano fino alla fine. “Act IV – The Dance of Tragedy” è la canzone che ho trovato più strutturalmente dotata. Da un momento che ricorda “Innuendo” dei Queen, si approda a ritmi Hard Rock in grado di spiazzare piacevolmente l’ascoltatore; anche in questo caso, in un frangente, si può apprezzare la presenza del Metallica sound. “Act V – Sangre” possiede un ritmo parzialmente oscuro adagiato su una cadenza media ma, anche in questo caso, i tre amigos non rinunciano a una fuga in velocità. Se devo muovere un appunto ai Binge Drinkers lo rivolgo, cosa già evidenziata in un mio precedente live report, alla voce di Simone. Con un concept di tale portata e con una lingua come lo spagnolo, ci voleva un cantato evocativo e avvolgente che rendesse al meglio il pathos di un argomento così ferale come quello scelto. Purtroppo la voce risulta inadeguata per larghi tratti ed è un peccato visto che il resto è più che sufficientemente valido.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Speed Limit: un EP di sei brani per festeggiare i 40 anni di attività
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ad Patres: altra buona prova per la Death Metal band transalpina
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Fractal Generator: brutale Blackened Death e sprazzi di gelidi synth
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dreamgate, un altro debut album col botto!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nightmare: semplicemente mastodontici
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
 "Winds of Disdain", ottimo ritorno per i Trail of Tears
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Rötual: debut EP per la band canadese
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Moral Putrefaction: sound classico e buona tecnica in un buon debutto
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Shivered, il lato molto profondo della sua sfera interiore
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gengis Khan:  l’assalto continua…
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Black Water Sunset, un meraviglioso tributo ai Control Denied
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla