A+ A A-
 

Un buon mix di Grindcore/Powerviolence e Black/Death sperimentale da parte dei Terra Builder Un buon mix di Grindcore/Powerviolence e Black/Death sperimentale da parte dei Terra Builder Hot

Un buon mix di Grindcore/Powerviolence e Black/Death sperimentale da parte dei Terra Builder

recensioni

titolo
Solar Temple
etichetta
Transcending Obscurity Records
Anno

PROVENIENZA: Germania 

GENERE: Black/Death Metal/Grindcore 

FFO: Nails, Trap Them, Full of Hell, Altarage, Portal, Replicant 

LINE UP: 
Rene Wichmann - voce 
Tobias Buck - chitarre, voce 
Ben Guddorf - chitarre 
Lutz Lambert - basso 
Yannick Bussweiler - batteria 

TRACKLIST: 
1. End of Orbit [03:53] 
2. Interplanetary Portal [03:15] =AUDIO UFFICIALE= 
3. Constant Cosmic Failure [02:50] 
4. Abyss [04:01] =AUDIO UFFICIALE= 
5. Solar Temple [04:21] =AUDIO UFFICIALE= 
6. Dead Celestial [03:05] =AUDIO UFFICIALE= 
7. Total Overcome [03:40] =AUDIO UFFICIALE= 
8. Carbon Based Misery [03:49] 
9. Cryogenic Sleep [03:51] 

Running time: 32:40 

opinioni autore

 
Un buon mix di Grindcore/Powerviolence e Black/Death sperimentale da parte dei Terra Builder 2023-10-01 14:33:44 Daniele Ogre
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Daniele Ogre    01 Ottobre, 2023
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Gran bel lavoro di scouting quello di Transcending Obscurity Records, che è andata a pescare una band tedesca all'esordio assoluto: si tratta dei Terra Builder, quintetto di Münster formato da musicisti provenienti da altre realtà come I the Unlord e Neaera che, come detto, debutta direttamente con quello che è il primo full-length "Solar Temple", uscito in quest'ultimo fine settimana. A contribuire maggiormente all'ottima riuscita di quest'opera è sicuramene il sound (più o meno) particolare dell'act teutonico, che unisce un bestial Grindcore/Powerviolence à la Nails, Trap Them e Full of Hell, a quel Death/Black sperimentale ed avanguardista di gruppi come Portal, Altarage e, per restare nell'ambito della stessa etichetta che produce i Nostri, Replicant. Supportati da una produzione che mette perfettamente in risalto i suoni pur non risultando estremamente pompata, i Terra Builder ci accompagnano in un vero e proprio vortice di violenza sonora in cui bordate Powerviolence e pesanti rallentamenti dissonanti costituiscono il maelstrom che ruota attorno alle acide vocals di Rene Wichmann (I the Unlord). Ed oltre ad un comparto strumentale che si muove all'unisono come una mostruosa entità aliena votata alla distruzione, ad accrescere il fascino dell'opera ci pensa anche il tema spaziale-fantascientifico alla base dei brani, che asseconda ulteriormente le atmosfere gelide ed asettiche di cui sono pregne pezzi come "Constant Cosmic Failure", l'opener "End of Orbit" o i singoli "Dead Celestial" e "Total Overcome". Sia chiaro, non stiamo parlando di un album che passerà alla storia, ma è innegabile come questa fusione di generi rende decisamente interessante l'ascolto di "Solar Temple", seppur ci sia la sensazione che correggendo qualche piccola cosa qua e là i Terra Builder possano diventare ancor più incisivi e ficcanti: "Abyss" e la title-track sono l'esempio perfetto delle qualità pronte ad esplodere dei Nostri. Un buonissimo biglietto da visita dunque per i Terra Builder con un "Solar Temple" il cui ascolto è da noi decisamente consigliato.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

I tanti fans del Doom/Death melodico non dovranno farsi scappare i Counting Hours
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sempre su livelli discreti anche questo terzo album dei Surgery
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un secondo album più maturo e complesso per gli irlandesi Vircolac
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il nuovo album di Ace Frehley non soddisfa a pieno
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Amaranthe raggiungono l’apice della loro essenza con “The Catalyst”
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Arcane Tales: ci si tuffa all'interno di un viaggio di purissimo Symphonic Power Metal
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Ember Belladonna, un debutto fin troppo poco Metal
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Metal melodico: debutto per gli Attractive Chaos
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gengis Khan: epica cavalcata
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Asidie presentano un album introspettivo e profondamente umano in chiave Doom
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
"The Serpent's Cycle" degli Hyperia : aggressività, potenza e melodia
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
No One Alive, un gruppo da tenere d'occhio!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla