A+ A A-
 

Il nuovo corso dei Derdian con la quarta parte della New Era Il nuovo corso dei Derdian con la quarta parte della New Era Hot

Il nuovo corso dei Derdian con la quarta parte della New Era

recensioni

gruppo
titolo
“New era part IV – Resurgence”
etichetta
Autoproduzione
Anno

TRACKLIST:
1. The grin of revenge
2. The evil messiah
3. Face to face
4. Dorian =LYRIC VIDEO=
5. Black typhoon =LYRIC VIDEO=
6. Resurgence =VIDEO UFFICIALE=
7. All is lost
8. Derdian =LYRIC VIDEO=
9. Astar will come back

LINE UP:
Enrico Pistolese – Chitarre, cori
Dario Radaelli - Chitarre
Marco Banfi – Basso
Ivan Giannini – Voce
Salvatore Giordano - Batteria

opinioni autore

 
Il nuovo corso dei Derdian con la quarta parte della New Era 2023-10-21 08:38:07 Ninni Cangiano
voto 
 
4.5
Opinione inserita da Ninni Cangiano    21 Ottobre, 2023
Ultimo aggiornamento: 21 Ottobre, 2023
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Era tanto che i fans aspettavano un nuovo disco dei Derdian: “DNA”, il precedente full-length, era uscito nel 2018, mentre “Black Typhoon”, il primo singolo di questo album, risaliva a settembre 2021… ecco quindi che l’attesa è finalmente terminata con questo “New era part IV – Resurgence”. L’ottavo CD del gruppo lombardo, dotato di notevole artwork (opera di un sempre più ispirato Ivan Zanchetta!) dura poco più di 3/4 d’ora spalmati su nove canzoni (finalmente un disco senza inutilissime intro!) di rovente Power Metal, fatto in maniera eccezionale, sia a livello strumentale che canoro. Ivan Giannini è come il buon vino, invecchiando diventa sempre migliore! La prestazione del singer torinese è superlativa, forse la migliore mai resa finora nella sua carriera tra Derdian, Vision Divine ed Artaban’s Redemption; calda, espressiva, potente, acuta, versatile, persino teatrale all’occorrenza (ascoltatelo nella splendida “The evil messiah”, per farvi un’idea), diventa difficile trovare un difetto a quello che si sta confermando tra i migliori cantanti che ci siano nel mondo Metal. Venendo alla parte strumentale, i Derdian ci hanno da sempre abituati a prestazioni magistrali ed anche questa volta non si smentiscono; gli assoli di chitarra della coppia Pistolese/Radaelli hanno sempre un gusto fuori dal comune (basti ascoltare “Dorian”, forse il pezzo migliore del disco, per comprenderlo), Marco Banfi al basso pulsa a dovere e si fa notare spesso come ottimo protagonista, mentre Salvatore Giordano (nel frattempo uscito dalla band e sostituito dall’ex-Airborn Roberto Gaia) impone spesso e volentieri dei rimi frizzanti e godibili, picchiando sulle pelli con energia e violenza. Ciò che è cambiato, anche radicalmente volendo, è proprio il sound; con l’uscita dal gruppo di Roberto Garau, non è stato trovato un nuovo tastierista e le canzoni hanno perso del tutto quella componente sinfonica e neoclassica che Garry sapeva dare magistralmente; il sound, quindi, è più puramente Power e sostanzialmente ha più energia ed è sicuramente più duro ed Heavy di quanto fosse in passato. Questo cambiamento è vincente? Difficile rispondere così su due piedi e solo il tempo ci darà le risposte, personalmente ho da sempre adorato le parti sinfoniche dei Derdian, tanto che consideravo il gruppo allo stesso livello dei grandi nomi internazionali del settore; diventa quindi difficile digerire questa mancanza. Obiettivamente, però, bisogna evidenziare come il nuovo sound sia comunque estremamente convincente e coinvolgente, magari ci fossero al mondo tanti gruppi in grado di suonare un Power Metal di siffatta elevata qualità! Adesso starà ai fans decidere se la nuova direzione intrapresa dai Derdian con questo “New era part IV – Resurgence” sarà, o meno, vincente; personalmente, la considero tale e fantastiche canzoni come la già citata “Dorian”, ma anche “Derdian”, “Black Typhoon”, la title-track “Resurgence” (scelta anche per un video) e la conclusiva “Astar will come back” diventeranno dei classici inossidabili e punti di riferimento per le nuove leve del Power Metal!

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

I Royal Rage ed il buon vecchio Thrash
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La contorta personalità del Black Metal: Merrimack - "Of Grace and Gravity"
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Evildead non hanno dimenticato come si suona il Thrash
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Angels of Babylon: il disco perfetto esiste!
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Miasmic Serum: debutto per una nuova interessante realtà Death Metal nostrana
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Golgotha: Doom/Death melodico di scuola scandinava dalle calde Isole Baleari
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Pectora, un disco con luci ed ombre
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Rötual: debut EP per la band canadese
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Moral Putrefaction: sound classico e buona tecnica in un buon debutto
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Shivered, il lato molto profondo della sua sfera interiore
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gengis Khan:  l’assalto continua…
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla