A+ A A-
 

Bad As: un lavoro molto eterogeneo che non rischia certo di annoiare Bad As: un lavoro molto eterogeneo che non rischia certo di annoiare Hot

Bad As: un lavoro molto eterogeneo che non rischia certo di annoiare

recensioni

gruppo
titolo
Fight the Demons
etichetta
WormHoleDeath
Anno

TRACKLIST:
1. Fear
2. You Better Run =VIDEO UFFICIALE=
3. The War Is On
4. Fight the Demons =VIDEO UFFICIALE=
5. Nemesis
6. Where Did the Love Go
7. Inside a Dream
8. Awake
9. As I Walk Away
10. The Answer
11. Free

LINE UP: 
John Jeff Touch - voce
Alessio "Lex" Tricarico - chitarre
Alberto Rigoni - basso
Marco Andreetto - batteria

opinioni autore

 
Bad As: un lavoro molto eterogeneo che non rischia certo di annoiare 2023-11-28 11:12:32 Celestial Dream
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Celestial Dream    28 Novembre, 2023
Ultimo aggiornamento: 28 Novembre, 2023
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Melodici e potenti i Bas As giungono al loro quarto disco in carriera e dimostrano di non essere dei novellini con un lavoro maturo come questo “Fight the Demons”, unendo diverse influenze ed ottenendo così un unico mix sonoro ricco di energia. Nati nel 2016 come BadAss e con la presenza anche del vocalist Titta Tani pubblicano il debutto “More Pain, More Gain”; in seguito la band ha continuato sulla propria strada con un nuovo monicker e alcuni cambi di line-up dando alla luce altri due lavori: "Midnight Course" e "Crucified Society". Il confermato bassista Alberto Rigoni (già incontrato col suo progetto solista e con Vivaldi Metal Project, oltre che essere ex membro dei TwinSpirits e molto altro) assieme al nuovo talentuoso cantante greco John Jeff Touch ed il batterista Marco Andreetto a completare la band, assieme al bravo chitarrista Alessio "Lex" Tricarico. Dopo un breve pezzo che pare introdurci in quello che sembra un concept, ci si può immergere con decisione nell'ascolto che parte a testa bassa con la diretta e ruvida “You Better Run”, prima che le note più melodiche di “The War Is On” colpiscano con un grande refrain ed il buon lavoro alla voce di John Jeff in versione Ronnie Romero. Emblematica la possente “Fight the Demons”, caratterizzata dalle urla aggressive del cantante ellenico, da passaggi Crossover alla Faith No More e momenti Prog di enorme impatto. La tracklist che incontriamo è davvero dinamica e unisce le note sofferte della Prog-oriented “Where Did the Love Go” - forti qui le influenze di Petrucci nel lungo solo di chitarra firmato dal sempre eccelso Alessio – e le sonorità moderne che accompagnano l'Hard Rock ruvido di “As I Walk Away”, prima di chiudere con la catchy song “The Answer”, altro pezzo che non manca di grinta, ma che si concede un ritornello decisamente più canticchiabile. Un lavoro molto eterogeneo che non rischia certo di annoiare. Al contempo, la sensazione è che le capacità tecniche dei Bad As possano dare frutti anche migliori rispetto a ciò che ascoltiamo in questo seppur valido “Fight the Demons”.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

I tanti fans del Doom/Death melodico non dovranno farsi scappare i Counting Hours
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sempre su livelli discreti anche questo terzo album dei Surgery
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un secondo album più maturo e complesso per gli irlandesi Vircolac
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il nuovo album di Ace Frehley non soddisfa a pieno
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Amaranthe raggiungono l’apice della loro essenza con “The Catalyst”
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Arcane Tales: ci si tuffa all'interno di un viaggio di purissimo Symphonic Power Metal
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Ember Belladonna, un debutto fin troppo poco Metal
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Metal melodico: debutto per gli Attractive Chaos
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gengis Khan: epica cavalcata
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Asidie presentano un album introspettivo e profondamente umano in chiave Doom
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
"The Serpent's Cycle" degli Hyperia : aggressività, potenza e melodia
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
No One Alive, un gruppo da tenere d'occhio!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla