A+ A A-
 

Il nuovo album di Ace Frehley non soddisfa a pieno Il nuovo album di Ace Frehley non soddisfa a pieno Hot

Il nuovo album di Ace Frehley non soddisfa a pieno

recensioni

titolo
“10,000 Volts”
etichetta
MNRK Heavy
Anno

TRACKLIST:
1. 10,000 Volts =VIDEO UFFICIALE=
2. Walkin' on the Moon =VIDEO UFFICIALE=
3. Cosmic Heart
4. Cherry Medicine =VIDEO UFFICIALE=
5. Back into My Arms Again
6. Fightin' for Life
7. Blinded
8. Constantly Cute
9. Life of a Stranger
10. Up in the Sky
11. Stratosphere

LINE UP: 
Ace Frehley - chitarra, voce
Steve Trixter - chitarra, basso
PJ Farley - basso
Anton Fig - batteria
Joey Cassata - batteria
Jordan Cannata - batteria

opinioni autore

 
Il nuovo album di Ace Frehley non soddisfa a pieno 2024-02-28 17:27:59 Corrado Franceschini
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Corrado Franceschini    28 Febbraio, 2024
Ultimo aggiornamento: 28 Febbraio, 2024
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Ace Frehley è uno e trino: l’uomo dello spazio dei Kiss con la chitarra luminosa, lo spara razzo capace di un assolo intenso come quello sciorinato in “Shock Me”, il musicista che ha saputo creare una carriera da solista che, seppur con fortune alterne dura da decenni; poi c’è l’uomo; quell’uomo che non ha mai digerito la cacciata dai Kiss, la persona con problemi di dipendenza e che, anche per questo, era assieme a Peter Criss l’anello debole di una macchina da guerra con i generali Simmons e Stanley saldamente al comando. Molti degli undici pezzi contenuti in “10,000 volts” sono stati scritti per lo più dal nostro chitarrista in collaborazione con il chitarrista dei Trixter Steve Brown, che ha prestato la sua opera come strumentista e si è cimentato anche nella produzione del disco. Visto che Ace è stato sempre considerato come l’anima Rock dei Kiss, mi aspettavo dal disco un flusso di energia pazzesco. Quello che risulta, invece, è che alcuni brani risultano palesemente simili, almeno nell’idea di base, a quelli dei Kiss e questo, per chi afferma che il disco da la paga a quelli della coppia Simmons/Stanley, non è un buon segno. La produzione è buona, ma alcuni pezzi, seppur con un suono caldo e potente, risultano fiacchi: sembra una contraddizione, ma un orecchio attento certe cose le coglie. Se trovate poi che prolungare una canzone di quattro minuti scarsi con un coro negli ultimi trenta secondi sia una trovata valida (questo accade spesso N.d.A.) fate voi. Dunque “10,000 volts” è un disco da buttare? Anche se non eccelso la risposta è no! Lasciamo stare la decantata title-track con un solo che, appunto, si rifà a quello di “Shock Me”, ma possiede molto meno smalto. Tralasciamo anche “Cosmic Heart” e “Back Into My Arms Again”, che è dal tenore dolce ma veramente troppo semplice, se pur parzialmente “salvata” da buone orchestrazioni di fondo. Concentriamoci sui pezzi che, almeno a mio parere, non deludono. Quando il Rock richiede durezza ecco che arriva “Fighting For Life”: bella l’energia profusa e il solo in linea con lo stile di Frehley. La cover di “Eyes of a Strager” di Nadia - l’originale è nei titoli di coda del film “Transporter”, film con Jason Statham - si fa apprezzare per la sua melodia, il suo intenso crescendo e il suo breve solo struggente. Bella “Up in the Sky” che è concepita nel miglior stile possibile dal Nostro che è a suo agio in tutte le fasi. In chiusura c’è un vero e proprio must: parlo dello strumentale “Stratosphere” dove la chitarra, finalmente, si sfoga a dovere e ci ricorda cosa è capace di fare l’uomo dalle mille vite. Sono stato duro con Ace ma, quando vuoi bene ad un personaggio e hai imparato ad apprezzarlo per anni, ti aspetti molto, forse troppo da lui. Se ancora una volta volete accordare la vostra fiducia al nostro “eroe” non sarò certo io con la mia recensione ad impedirvelo ma ricordate: il tempo passa per tutti, anche per i migliori.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Fatal Fire, un debut album con i controfiocchi
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Benighted: tradizione e modernità, violenza cruda e groove
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
 Achelous, nuovo album e nuove emozioni per un lavoro epico
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli indiani About Us non hanno paura di osare e pubblicano un lavoro di qualità
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Razor Attack, ci vuole di meglio
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dialith, un breve EP che conferma le qualità del gruppo
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ancient Trail, un disco che merita attenzione
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Scarefield: orrorifici!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dyspläcer, un debut album che fa intravedere del talento
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Blood Opera: grande incompiuta
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla