A+ A A-
 

Dyspläcer, un debut album che fa intravedere del talento Dyspläcer, un debut album che fa intravedere del talento Hot

Dyspläcer, un debut album che fa intravedere del talento

recensioni

titolo
"Temple heights"
etichetta
Autoproduzione
Anno

TRACKLIST:
1. The ancient song
2. Lightning fury fist =AUDIO STREAMING=
3. Black widow (The dirge of)
4. Temple heights
5. Kuma Kaiju
6. Bloodsport
7. Forgotten victories
8. Way of the ninja
9. Halls of justice
10. Dyspläcer vs. Dyspläcer

LINE UP:
Justice Blaze Bragg - Voce
Grandmaster Bush – Chitarre
Dragon of the Mystic Peaks - Chitarre
White Panther of the 12th Chamber – Basso
Northern Sage of the Rising Moon - Batteria

opinioni autore

 
Dyspläcer, un debut album che fa intravedere del talento 2024-03-17 18:05:00 Ninni Cangiano
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Ninni Cangiano    17 Marzo, 2024
Ultimo aggiornamento: 17 Marzo, 2024
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Alle volte capita che qualche disco arrivato in redazione ad allaroundmetal.com resti inspiegabilmente indietro; è questo il caso di “Temple heights”, debut album dei newyorkesi Dyspläcer, uscito a metà aprile del 2023 che mi ero ripromesso di recensire appena possibile, ma che (mea culpa) è caduto ingiustamente nel dimenticatoio. Ma, come si suol dire, meglio tardi che mai! Il gruppo nasce negli USA nel 2019 ed adotta degli pseudonimi che denotano un approccio tutt’altro che serio, ma del tutto scanzonato; del resto anche tutte le foto promozionali sono all’insegna del ridicolo e del volerla prendere sul ridere; immagino quindi che anche i testi seguano questa falsa riga (perdonate questo recensore se non ha avuto il tempo di tradurre tutto!). Il sound è un classicissimo Heavy Metal ispirato ai maestri Iron Maiden (ascoltate “Black widow” o “Bloodsport” a titolo esemplificativo), con qualche piccolo accenno alle sonorità orientali (come nell’intro d’apertura “The ancient song”) richiamate anche nell’artwork. Un Heavy Metal quindi godibile all’ascolto, a patto di non cercare originalità ed innovazione che credo siano concetti sconosciuti a questo quintetto. E l’ascolto sarebbe stato anche più piacevole se solo la band avesse evitato in alcuni casi di “allungare il brodo” eccessivamente, rischiando di essere ripetitiva o addirittura noiosa; buona parte delle canzoni, infatti, supera abbondantemente i sei minuti di durata (il disco in totale dura oltre un’ora) ed alcune tracce sarebbero state più efficaci con un paio di minuti in meno (soprattutto “Way of the ninja”, ma anche la title-track, “Halls of justice” e la conclusiva “Dyspläcer vs. Dyspläcer”). Non a caso, infatti, i brani che sono riuscito ad apprezzare maggiormente sono stati quelli più brevi, come le già citate “Black widow” e soprattutto “Bloodsport”, ma anche “Kuma Kaiju”. Come detto, però, questo “Temple heights” è solo il debut album per i Dyspläcer i quali, mettendo in mostra un’ottima tecnica individuale e del buon talento, saranno sicuramente in grado in futuro di fare ancora meglio. Al momento, sufficienza sicuramente ampiamente meritata!

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Fatal Fire, un debut album con i controfiocchi
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Benighted: tradizione e modernità, violenza cruda e groove
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
 Achelous, nuovo album e nuove emozioni per un lavoro epico
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli indiani About Us non hanno paura di osare e pubblicano un lavoro di qualità
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Razor Attack, ci vuole di meglio
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dialith, un breve EP che conferma le qualità del gruppo
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ancient Trail, un disco che merita attenzione
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Scarefield: orrorifici!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dyspläcer, un debut album che fa intravedere del talento
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Blood Opera: grande incompiuta
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla