A+ A A-
 

Ana: un debutto memorabile Ana: un debutto memorabile Hot

Ana: un debutto memorabile

recensioni

gruppo
titolo
“The art of letting go”
etichetta
Eclipse Records
Anno

TRACKLIST:
1. I’m not the one
2. Scars =VIDEO UFFICIALE=
3. Ouroboros =VIDEO UFFICIALE=
4. Sirens
5. Moth =VIDEO UFFICIALE=

LINE UP:
Anna Khristenko - voce
Josh Mak - chitarre
Tory Giamba - basso
Matt Williamson - tastiere
Cleveland Beckford Gonzalez - batteria

opinioni autore

 
Ana: un debutto memorabile 2024-03-31 17:23:10 Ninni Cangiano
voto 
 
4.5
Opinione inserita da Ninni Cangiano    31 Marzo, 2024
Ultimo aggiornamento: 31 Marzo, 2024
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Gli Ana sono una female fronted Symphonic Metal band formatasi a Melbourne, in Australia, nel gennaio 2023; dopo tre singoli usciti in questo 2023, in questi giorni di fine marzo rilasciano sull’attenta label statunitense Eclipse Records il loro primo lavoro, un EP intitolato “The art of letting go”. Il disco, dotato di semplice artwork che rappresenta un uroboro, è composto da cinque pezzi per una durata totale di poco superiore ai 23 minuti. Il sound, come detto, è un female fronted Symphonic Metal ma, contrariamente al trend imperante in questo settore, la voce della brava e bella cantante russa, Anna Khristenko, non è mai stucchevole, praticamente mai si spinge su terreni lirici (nonostante un suo background operistico) ed interpreta le varie atmosfere dei pezzi, risultando duttile, poliedrica ed estremamente efficace (da brividi in “Moth”!), arrivando finanche a sembrare quasi aggressiva nella lunga “Ouroboros” (da cui trae ispirazione la copertina del disco). Strumenti principali sono indubbiamente le tastiere dell’ottimo Matt Williamson (che sembra sia un “orecchio assoluto”), assieme alla batteria del panamense Cleveland Beckford Gonzalez che dà ritmo e potenza. La chitarra di Josh Mak ed il basso di Tory Giamba contribuiscono a rendere il sound degli Ana non così scontato, come potrebbe apparire in un genere inflazionato come quello in cui il gruppo australiano va a cacciarsi, grazie anche a soluzioni convincenti che non induriscono più di tanto il sound, ma lo rendono decisamente godibile. Le cinque canzoni che fanno parte dell’EP sono davvero belle e si lasciano ascoltare e riascoltare molto gradevolmente; oltretutto la breve durata contribuisce a rendere l’ascolto non impegnativo ed a far crescere, di volta in volta, la voglia di ripigiare quel dannato tasto “play”. Bisogna evidenziare che non ci sono filler di sorta, né momenti di calo qualitativo e l’intero disco convince e colpisce in compattezza e buon gusto. Se siete fans del Symphonic Metal (non solo quello con voce femminile), non fatevi assolutamente scappare questo “The art of letting go” e segnatevi il nome degli Ana, perché hanno tutte le carte in regola ed il talento per affermarsi a livello internazionale!

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Fatal Fire, un debut album con i controfiocchi
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Benighted: tradizione e modernità, violenza cruda e groove
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
 Achelous, nuovo album e nuove emozioni per un lavoro epico
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli indiani About Us non hanno paura di osare e pubblicano un lavoro di qualità
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Razor Attack, ci vuole di meglio
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dialith, un breve EP che conferma le qualità del gruppo
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ancient Trail, un disco che merita attenzione
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Scarefield: orrorifici!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dyspläcer, un debut album che fa intravedere del talento
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Blood Opera: grande incompiuta
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla