A+ A A-
 

VIAGGIO NELLO SPAZIO COSMICO CON I CHAOS VENTURE VIAGGIO NELLO SPAZIO COSMICO CON I CHAOS VENTURE Hot

VIAGGIO NELLO SPAZIO COSMICO CON I CHAOS VENTURE

recensioni

titolo
“Chaos Venture 1.0”
etichetta
Underground Symphony
Anno

 

Line up:

 

Christian Casini: tastiere e synthesizers, songwriting, arrangiamenti, programming

Andrea "McPauls" De Paoli : tastiere e synthesizers, songwriting, arrangiamenti, programming, sound engineering, back vocals

Alberto Rizzo Schettino: tastiere e synthesizers, songwriting, arrangiamenti, programming

Gianfilippo Innocenti : chitarra, songwriting

Gabriele Casini: chitarra, songwriting

Nicola Fassi: Guitar tech, chitarre, songwriting

Andrea "Tower" Torricini: basso

Tony Liotta : batteria

Remo Sartori: voce

Daniele Baglietto: voce

Giulia Pessina: Voce

 

 

Guests: Kevin Moore, Mark Zonder (ex Fates Warning, Ten, Slaviour, Warlord), Richard Barbieri, Massimo Lassi, Loris Lombardo, Julian Del Rio, Marco Aiello, Simone Fiorletta, Luca Magni

 

 

 

Tracklist:

 

1 Out

 

2 Pulsar

 

3 Relativity

 

4 Plato Act

 

5 Elektric Symphony K 725 ( Landing On The Moon)

 

6 Abduction

 

7 Sons Of Nibiru ( Abduction Part II)

 

8 Chaos Venture

 

9 Space Commander

 

10 Monster HD

 

11 Nube Di Oort

 

 

opinioni autore

 
VIAGGIO NELLO SPAZIO COSMICO CON I CHAOS VENTURE 2013-12-04 08:50:54 Michele Alluigi
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Michele Alluigi    04 Dicembre, 2013
Ultimo aggiornamento: 06 Dicembre, 2013
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il progetto Chaos Venture nasce dalla mente di Andrea De Paoli, noto ai più come tastierista dei Labyrinth e degli Shadows of Steel, e di Christian Casini, ai quali si sono uniti in corso d'opera numerosi ospiti d'eccezione fra i quali Andrea “Tower” Torricini, Richard Barbieri l'ex Dream Theater Kevin Moore e Mark Zonder (ex Fates Warning, Ten, Slaviour, Warlord). L'album non è da concepirsi come un prodotto di commercio fine a se stesso quanto piuttosto un vero e proprio viaggio onirico in un'altra dimensione, durante il quale siamo accompagnati da sonorità space rock ed elettroniche decisamente coinvolgenti ed intriganti; è senz'altro la melodia a farla da padrone, le tastiere ed i sintetizzatori mescolano alchemicamente tutte le loro potenzialità dal punto di vista stilistico, poiché sono presenti sia campionamenti elettronici sia orchestrazioni e parti di pianoforte, mentre le chitarre e la batteria svolgono un lavoro ritmico decisamente solido e scandito attraverso linee marcate ed accentate (vi basti ascoltare “Pulsar” dove la vena funk prende decisamente il sopravvento). Le undici canzoni che compongono “Chaos Venture 1.0” sono da ascoltarsi una dopo l'altra senza interruzioni, ogni brano infatti costituisce un tassello di una spedizione cosmica complessiva che abbraccia tutti i meandri del rock, che solo se ascoltato nel momento giusto si può apprezzare pienamente. Per quanto riguarda la produzione del lavoro tutte le fasi sono state svolte in maniera minuziosa dallo stesso De Paoli nel suo Multimedia Sound Studio, mentre l'artwork dell'album è stato realizzato da Sara Magni, rendendo questo disco il perfetto connubio di musica ed arte visuale. Siamo di fronte ad un lavoro non esclusivamente destinato ai metallari ma a tutti gli amanti della musica a tutto campo, se poi siete anche patiti di fantascienza e di concept riguardanti i viaggi nello spazio i Chaos Venture fanno sicuramente al caso vostro.

Trovi utile questa opinione? 
11
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Dopo quattro anni tornano a farsi vivi i Circle of Silence
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Undici cantanti diversi in onore di Sven Groß: primo full-length per i Carnal Ghoul
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Steelbourne, un debut album con i controfiocchi!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Becero, sporco, primitivo: si può riassumere così il primo EP dei Clairvoyance
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Seconda funerea e claustrofobica release per gli Assumption
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Album semplicemente perfetto: il debutto dei californiani The Dark Alamorté
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Una produzione pessima condanna il debutto degli Ethereal Realm
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
EP troppo breve quello degli Oratory per poter dare un giudizio completo
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I canadesi Miscreation si presentano con un buon demo di tre pezzi
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Archie Caine deve scegliere quale strada seguire
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Poca originalità ma tanta tecnica nel debut EP degli Harvested
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Böllverk, troppo eterogenei
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla