A+ A A-
 

What a Funk: il loro EP sprizza energia. What a Funk: il loro EP sprizza energia. Hot

What a Funk: il loro EP sprizza energia.

recensioni

titolo
“Javao”
etichetta
bagana records
Anno

 

 

1.   Dive

2.   Atmosphere

3.   Il Proprio Niente

opinioni autore

 
What a Funk: il loro EP sprizza energia. 2013-12-31 10:09:58 Corrado Franceschini
voto 
 
4.5
Opinione inserita da Corrado Franceschini    31 Dicembre, 2013
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

L’ energia e la potenza scardinante che riescono a liberare sul palco i What A Funk è qualche cosa di raro da vedersi e da ascoltare. Con le loro maschere e colori fluorescenti questi tre ragazzi emiliani portano in scena la voglia di libertà e un grido di ribellione. Il lungo tour del 2013 si è concluso da poco e li ha portati, tra le altre tappe, ad esibirsi nel marzo 2013 prima dei Living Color. In questa sede vado a ripescare il mini a tre pezzi “Javao” del 2012 che era rimasto “in giacenza” tra i miei Cd’s. Chi fra di voi segue Rock TV si sarà molto probabilmente imbattuto in uno dei tre videoclips che riguardano i tre brani del mini. Per tutti gli altri ecco che arriva questa recensione. Le armi che usano questi moderni “guerrieri” urbani sono il basso “slappato” di Hasma, la batteria in controtempo di Pretorius, e la chitarra Funky/hard di Bosco. Le parti vocali, dopo la fuoriuscita di Drugo che aveva cantato sul precedente EP, vengono ora ripartite dai tre in maniera equa, almeno ciò avviene in concerto. Questo ensamble da origine a una musica che sta tra Red Hot Chili Peppers, Jane’s Addiction e Living Color, appunto. “Dive” è un pezzo “schizzato” con un basso che pompa alacremente e una chitarra che finisce per impazzire. “Atmosphere” passa dal Funky allo Stoner – Hard peso e acido. “Il Proprio Niente” vede ospite alla voce Gordo che canta un pezzo di protesta con testo in italiano su una musica che, una volta, si etichettava come alternative/Nu Metal. Anni fa avevo puntato sui What a Funk come si fa con i puledri di razza che diventano cavalli vincenti. Oggi sono contento di non essermi sbagliato.

Trovi utile questa opinione? 
20
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Elettra Storm, un debutto con i controfiocchi!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un buonissimo terzo album maturo per gli In Autumn
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Leah ed il Celtic Fantasy Metal
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
A tre anni dal debutto assoluto, arriva il primo album dei Damnation
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Stellar Remains: un grandioso debut EP sulla scia di Blood Incantation & Co.
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Acrid Death: dalla Germania una band per i fans della vecchia scuola svedese
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Ember Belladonna, un debutto fin troppo poco Metal
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Metal melodico: debutto per gli Attractive Chaos
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gengis Khan: epica cavalcata
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Asidie presentano un album introspettivo e profondamente umano in chiave Doom
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
"The Serpent's Cycle" degli Hyperia : aggressività, potenza e melodia
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
No One Alive, un gruppo da tenere d'occhio!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla