A+ A A-
 

Esordio di spessore per gli svedesi Blister Brigade! Esordio di spessore per gli svedesi Blister Brigade! Hot

Esordio di spessore per gli svedesi Blister Brigade!

recensioni

titolo
To Serve and Punish
etichetta
Sliptrick Records
Anno

Tracklist:

1 Riotchild

2 The Punishment

3 Left Hand Pain

4 Rock'N'Roll Grave

5 Down In Pieces

6 Like A Drug

7 Dead Street March

8 Devastating Smile

9 Along Came The Haters

10 Sad To The Bone

11 Goodbye Ragdoll

Line-up:

Gustav Lund - lead guitar,vocals

Cristoffer Strand - rhythm guitar

Simon Lundström - bass

Jerker Avander - drums

 

opinioni autore

 
Esordio di spessore per gli svedesi Blister Brigade! 2014-06-30 18:24:25 Pietro La Barbera
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Pietro La Barbera    30 Giugno, 2014
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

In Svezia, come del resto in tutti i paesi scandinavi, generi come lo street metal ed il glam, hanno saputo resistere nel tempo continuando a sfornare spesso delle ottime formazioni. I Blister Brigade, giunti al loro esordio, vanno ad incanalarsi proprio in questo filone, dimostrandosi piuttosto abili nel mescolare tutta l'influenza dei Guns N' Roses e dei Mötley Crüe con le caratteristiche tipiche dei Motörhead. Una produzione capace di bilanciare efficacemente suoni moderni a sfumature vintage completa ottimamente il mosaico, regalandoci un album derivativo fino in fondo, ma, accompagnato da una buona capacità compositiva, elemento questo, non certo trascurabile di questi tempi. "To Serve and Punish" è un album che offre molte buone ragioni per essere soddisfacente; basterebbe ascoltare l'opener "Riotchild", ben capace di riportare alla memoria i Mötley Crüe di "Dr. Feelgood" in un riuscito contrasto con le espressioni più attuali; il pezzo si snoda con perizia attraverso un lavoro chitarristico martellante ed un chorus molto catchy, con il buon Gustav Lund a dimostrarsi un abile cantante ed un buon chitarrista solista. "The Punishment" e l'esaltante "Left Hand Pain", possiedono il tipico groove dei Motörhead nelle ritmiche, con evidenti rimandi ai Guns N' Roses nelle partiture di chitarra; tra le due spicca la riuscitissima pseudo-ballad "Rock'N'Roll Grave", pezzo coinvolgente ed al tempo stesso acido e penetrante. Le successive "Down In Pieces" e "Like A Drug" sono molto dirette ed aggressive, mostrando l'animo più tipicamente metal dei Blister Brigade. I nostri sono perfino ingannevoli nell'apertura blueseggiante di "Dead Street March", pezzo che confluisce in un altra mazzata senza pietà. La veloce "Devastating Smile" evidenzia un attitudine punk, seguita dallo speed senza tregua di "Along Came The Haters". "Sad To The Bone" è una ballad semi-acustica molto pregevole, calda e profonda, dotata di un crescendo dall'impatto emozionale. Si chiude con l'ottima "Goodbye Ragdoll", brano dotato di un buon groove ed un chorus coinvolgente, contenente peraltro un ottimo assolo di chitarra. In conclusione, "To Serve and Punish" risulta davvero un ottimo album, molto dinamico e ricco di idee, giocato sul buon impatto melodico ed un espressione potente ed attuale. Questi ragazzi hanno messo in evidenza delle basi davvero convincenti, creando un lavoro compatto e privo di cedimenti, pescando a piene mani dal passato, ma ricordandosi di vivere nel presente.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Gli Hammer King continuano sulla loro strada
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un debutto più che buono per il trio Death/Doom russo Gosudar
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Si conclude il ciclo narrativo dei Distant con un secondo monolitico album
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un tripudio di anni '80 in questo primo EP dei canadesi Video Nasty
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una buona sufficienza per il debutto degli americani Exsanguination
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Debutto solista per l'ex leader degli Acheron, Vincent Crowley
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Shade Of Memories, nulla di memorabile
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Frozen Hell chiudono la loro carriera con un album dal retrogusto amaro
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Metalwings si confermano su ottimi livelli
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dopo sette anni i pugliesi Reality Grey tornano con il miglior album della loro carriera
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Kalah si confermano su livelli eccezionali!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Before & Apace esordiscono con un album davvero originale, che unisce musica e scienza
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla