A+ A A-
 

General Stratocuster and the Marshals, pura energia! General Stratocuster and the Marshals, pura energia! Hot

General Stratocuster and the Marshals, pura energia!

recensioni

titolo
Double Trouble
etichetta
Red Cat Records
Anno

Traclist:

1) Drifter

2) Cute evil angel

3) Double Trouble

4) What are you looking for

5) Don't be afraid of the dark

6) Alone

7) I just got scared

8) Time

9) Push to the limit

 

Line up:

Jacopo Meille as Jack Marshal: voice/guitar

Fabio Fabbri as General Stratocuster: voice/guitar

Richard Ursillo as Lefty Marshal: bass

Federico Pacini as Fred Marshal: piano/organ

Alessandro Nutini as Alesx Marshal: drum

opinioni autore

 
General Stratocuster and the Marshals, pura energia! 2014-08-07 16:56:17 Giada
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Giada    07 Agosto, 2014
Ultimo aggiornamento: 07 Agosto, 2014
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Non è solamente ricco di buona musica, ma anche dotato di una buona capacità comunicativa; ascoltando "Double Trouble" degli General Stratocuster and The Marshals non si riesce a fare a meno di far volare la mente verso paesi lontani, sognando lunghe distese di sabbia, in quel deserto così insidioso ma allo stesso tempo ricco di fascino.
Ricco di fascino: così si presenta questo cd, le tracce corrono fluide una dietro l'altra.
Non si ha nemmeno il tempo di respirare, si viene catapultati in una storia che dona gran spazio alla nostra immaginazione.
Il primo impatto ascoltando questo album, lascia leggermente spaesati; "Drifter" sembra quasi non abbia nulla a che fare con tutto il resto, sembra quasi una canzone fine a se stessa ma nel momento in cui esplodono le prime note di"Cute Evil Angel" pian piano il cd prende forma e non delude affatto. Le chitarre graffiano l'anima e regalano una scarica di energia allo stato puro.
Album organizzato e ben curato, ci si accorge subito di come ogni dettaglio sia stato ben limato. Le sonorità risultano marcate e aiutano a definire lo stile.
Ogni suono va a costruire immagini nella mente di chi ascolta e in poco tempo si perde quasi il contatto con la realtà.
"Alone" si distingue fra le altre canzoni proprio per il suo carattere melodico e per la possibilità d'essere facilmente memorizzata, in men che non si dica ci si ritrova a canticchiarla.
"Don't be afraid of the dark" ricorda vagamente lo stile pinkfloydiano, ma dai tratti personalizzati.
Scorrevole, mai banale, sognatore, carico e quasi perfetto. Che dire? Un album incredibile che merita veramente di essere ascoltato!

Trovi utile questa opinione? 
50
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

I Conjurer dimostrano una crescita stilistica esponenziale
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Hydrogyn: una ripartenza con qualche dubbio.
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Arrivano dal Giappone i probabili nuovi sovrani della scena Goregrind: i Pharmacist
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Holy Dragons, il ventesimo album non va oltre la sufficienza
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Immortal Sÿnn, ancora troppa carne al fuoco
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Rotted Through ed il loro malatissimo concept album di debutto ispirato al Dark Web
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Bentornata, Sarah Jezebel Deva!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il troppo stroppia: nuovo album per i Lost Tribes Of The Moon
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i Tomb Mold un nuovo demo breve quanto affascinante
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Piccole gemme sinfoniche: debutto per i Carmeria!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla