A+ A A-
 

Tra il Blackened Death centroeuropeo ed il classico Death US la proposta dei portoghesi Nihility Tra il Blackened Death centroeuropeo ed il classico Death US la proposta dei portoghesi Nihility Hot

Tra il Blackened Death centroeuropeo ed il classico Death US la proposta dei portoghesi Nihility

recensioni

gruppo
titolo
Thus Spoke the Antichrist
etichetta
Black Lion Records
Anno

PROVENIENZA: Portogallo 

GENERE: Blackened Death Metal 

FFO: Deicide, Morbid Angel, (early) Decapitated, Belphegor, Behemoth 

LINE UP: 
Mário Ferreira - vocals 
Rui Coutinho - guitars, vocals 
Miguel Vanzeler - guitars 
Miguel Seewald - bass 
Luís Moreira - drums 

TRACKLIST: 
1. Indulge Self Restraint [03:25] 
2. Organic Fallacies [02:41] 
3. Shallow Ataraxia [04:15] 
4. Thus Spoke the Antichrist [04:47] 
5. Spirit of Contempt [03:05] 
6. Will to Nothingness [03:21] 
7. Abeyance of Own [03:52] 
8. Prophecy of Denial [04:23] 

Running time: 29:49 

opinioni autore

 
Tra il Blackened Death centroeuropeo ed il classico Death US la proposta dei portoghesi Nihility 2019-07-30 16:03:09 Daniele Ogre
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Daniele Ogre    30 Luglio, 2019
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Stando alle info che hanno accompagnato il promo in mio possesso, devo ammettere che mi aspettavo dall'ascolto del debutto dei portoghesi Nihility l'ennesima band che ricalcasse le orme dei giganti centroeuropei del Blackened Death (Behemoth, Belphegor, Hate...). E' stato quindi in parte sorprendente quanto ho potuto ascoltare una volta premuto il tasto PLAY, in quanto sì il Blackened Death di scuola prettamente polacca è presente nel sound del quintetto di Oporto, ma ciò che salta subito all'orecchio è che i nostri non disdegnano la scuola classica americana; sostanzialmente già dalle prime note dell'opener "Indulge Self Restraint" emergono forti le influenze di Deicide (soprattutto) e Morbid Angel, con anche fraseggi più brutali à la Cannibal Corpse. Ma su tutto, non vanno dimenticati i primi Decapitated, dal cui titolo del secondo album il combo portoghese prende il nome. E proprio riguardo il nome, restandone fedeli è una visione filosofica del nichilismo il tema portante di "Thus Spoke the Antichrist", un album che per una mezz'ora circa ci accompagna tra bordate brutali ed atmosfere blackened death; tirato al massimo, il debutto dei Nihility non lascia un singolo attimo di tregua all'ascoltatore, un assalto all'arma bianca imperituro nel quale la band portoghese riesce a dare anche il giusto spazio a taglienti melodie, vedasi ad esempio la parte solista dell'ottima "Spirit of Contempt". Ma è con la title-track e con "Will to Nothingness" che i Nihility mettono sul piatto sia la varietà del loro songwriting che un tasso tecnico non da poco. Highlights del disco sono però a mio avviso quei momenti in cui fanno capolino le sonorità à la Behemoth/Belphegor, capaci di spezzare dall'assalto brutale portato dai nostri conferendo però ai pezzi un'aura ancor più malvagia.
Non saremo davanti ad un capolavoro, ma è comunque certo che i Nihilty si guadagnano la promozione piena grazie ad un album che non subisce alcun calo e che, grazie anche ad una durata giusta, riesce sempre a tenere alta la tensione e a non scadere in facile noia.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Anvil: nonostante un po' di ruggine, l'incudine resiste.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Echelon, un debutto molto promettente
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Mezz'ora di sano Death Metal old school con gli statunitensi Obscene
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lugubre, pesante, oppressivo: solita buona release per i Mournful Congregation
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dopo quattro anni tornano a farsi vivi i Circle of Silence
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Una produzione pessima condanna il debutto degli Ethereal Realm
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
EP troppo breve quello degli Oratory per poter dare un giudizio completo
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I canadesi Miscreation si presentano con un buon demo di tre pezzi
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Archie Caine deve scegliere quale strada seguire
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Poca originalità ma tanta tecnica nel debut EP degli Harvested
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Böllverk, troppo eterogenei
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla