A+ A A-
 

Compilation per i trent'anni dei Warpath Compilation per i trent'anni dei Warpath

Compilation per i trent'anni dei Warpath

recensioni

gruppo
titolo
Lost Innocence (30 Years of Warpath)
etichetta
Massacre Records
Anno

TRACKLIST:
1. Innocence Lost
2. Black Metal (Feat. Cronos & Sabina Classen)
3. Reborn
4. Against Everyone
5. Massive
6. Extend
7. That’s For Me
8. Paranoia
9. F.U.
10. Crossing
11. God Is Dead

LINE UP:
Dirk "Dicker" Weiß - Vocals
Claudio Illanes - Guitars
Roman Spinka - Guitars
Sören Meyer - Bass
Norman Rieck - Drums

opinioni autore

 
Compilation per i trent'anni dei Warpath 2021-01-16 21:54:18 Francesco Noli
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Francesco Noli    16 Gennaio, 2021
Ultimo aggiornamento: 16 Gennaio, 2021
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il tempo vola e anche per i granitici Warpath è arrivato il momento di tirare le somme celebrando 30 anni di carriera con questo "Innocence Lost (30 Years Of Warpath)", il quale vuole essere un excursus della loro vita musicale metallara. Un'occasione buona per presentare la nuova formazione con l'innesto di Roman Spinka alla seconda chitarra (già con Liquid God, Fearer e Vomiting Corpses), una riproposizione del classico venomiano "Black Metal" (con ospiti Cronos e Sabina Classen), un inedito azzeccato e una manciata di songs scelte con cura facenti parte della loro produzione rimasterizzate per l'occasione. Un'occasione dunque valida per conoscere la band nel caso a qualcuno fosse sfuggita che conferma che i Warpath sono ben vivi e vegeti e non hanno intenzione di sventolare bandiera bianca. Il loro thrash teutonico (provengono da Amburgo) che guarda a Destruction e Sodom e con qualche spruzzatina speed in stile Motorhead si riconferma con la nuova e inedita "Innocence Lost", in ci tra mid-tempo luciferini e accelerazioni a rotta di collo spicca la voce rauca e possente di Dirk Weiss, sempre a suo agio tra queste sonorità nonostante l'incedere del tempo; la cover di "Black Metal", unica song ripescata dal debutto "When War Begins", è curiosa e convincente un po' grazie a Cronos ma anche alla Classen che dona un tocco epico alla canzone. Gli altri pezzi ripercorrono fedelmente la loro discografia: c'è "Extend" dal secondo full length con i suoi 2 minuti di grezzaggine modulata, "Paranoia" dal disco successivo ancora più marcia con ritmi sostenuti e la bellissima "Against Everyone" dal loro omonimo lavoro del 1994. Una compilation atta a fare il punto della situazione che però se fosse stata infarcita da qualche inedito o anche b-sides sarebbe stata ancora più attraente; chiaramente è un disco volto ai feticisti e collezionisti del gruppo oltre, come scritto prima, a coloro i quali il gruppo è sconosciuto mentre tutti gli altri possono tranquillamente soprassedere. Senza infamia e senza lode.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Hard rock classico, onesto e ricco di passione nella proposta di Siggi Schwarz!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una buona prova per i francesi Wintereve in questo loro secondo album
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Debut album per i Gravesend: Darkthrone meets Bolt Thrower
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Epica: la "Teoria del punto Omega"
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Simulacrum: forse troppa carne al fuoco
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Embrace Of Souls: un disco imperdibile per ogni appassionato del power metal!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Un buon debut album omonimo per i Malice Divine dell'ex-Astaroth Incarnate Ric Galvez
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Skyhammer ed un EP un po' troppo old-style
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Marco Garau's Magic Opera: come deve essere il power sinfonico
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un breve EP di debutto che passa in sordina per i Tedio
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Kromheim: dalla Polonia un discreto biglietto da visita in puro viking style
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Kalah, un'altra prova dell'incompetenza del music business!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla