A+ A A-
 

Aor puro nel secondo capitolo in casa Creye! Aor puro nel secondo capitolo in casa Creye!

Aor puro nel secondo capitolo in casa Creye!

recensioni

gruppo
titolo
II
etichetta
Frontiers Music
Anno

Tracklist:
1. Broken Highway
2. Carry On
3. Find A Reason
4. Siberia
5. Face To Face
6. Can't Stop What We Started
7. Lost Without You
8. Hold Back The Night
9. Let The World Know
10. Closer
11. The Greatest
12. War Of Love

Line-up:
August Rauer - Lead Vocals
Andreas Gullstrand - Lead Guitar
Fredrik Joakimsson - Rhythm Guitar
Joel Selsfors - Keyboards
Gustaf Örsta - Bass
Arvid Filipsson - Drums

opinioni autore

 
Aor puro nel secondo capitolo in casa Creye! 2021-01-19 09:33:23 Celestial Dream
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Celestial Dream    19 Gennaio, 2021
Ultimo aggiornamento: 19 Gennaio, 2021
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Tra i dischi più attesi nel mondo dell'Aor questo comeback discografico targato Creye. Il gruppo svedese aveva debuttato un paio di anni fa, nel 2018 con l'omonimo album d'esordio.

“II” segue le sonorità del primo full-length con un pop-rock radiofonico che molto deve agli anni Settanta e Ottanta a band come Foreigner o ai più recenti Work Of Art. Chitarre che non sono certo le protagoniste principali, piuttosto lo sono arrangiamenti eleganti e la voce pulita e soave del singer August Rauer. Elementi determinanti del Creye-sound subito ben evidenti in partenza con “Broken Highway” e nell'irresistibile “Siberia” che presenta un refrain da cantare anche sotto la doccia. L'eleganza di “Face To Face” colpisce con un refrain iper-catchy ma allo stesso tempo è ovvio incontrare, soprattutto nel finale, qualche momento fin troppo prevedibile e con poca personalità, vedi “The Greatest”, che dimostrano come inserire ben dodici brani in un disco come questo sia forse una forzatura.

Niente di innovativo, niente di trascendentale, ma è difficile non riconoscere all'act nordico una certa capacità di creare un sound raffinato con brani capaci di incollarsi in testa ed in grado di appassionare certamente ogni appassionato di queste sonorità. Quella dei Creye è sicuramente una buonissima conferma!

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Gengis Khan, passione ed attitudine per l'heavy metal
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Aeonblack: seguaci del buon vecchio heavy metal
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Helstar: un doppio cd che raccoglie le più recenti uscite
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ævangelist: ma non converrebbe continuare con un nuovo nome?
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Wizards of Hazards: nel segno della tradizione dark metal
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Un buon debut album omonimo per i Malice Divine dell'ex-Astaroth Incarnate Ric Galvez
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Skyhammer ed un EP un po' troppo old-style
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Marco Garau's Magic Opera: come deve essere il power sinfonico
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un breve EP di debutto che passa in sordina per i Tedio
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Kromheim: dalla Polonia un discreto biglietto da visita in puro viking style
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Kalah, un'altra prova dell'incompetenza del music business!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla