A+ A A-
 

Wig Wam un ritorno col botto per una autentica sorpresa in campo melodic hard rock! Wig Wam un ritorno col botto per una autentica sorpresa in campo melodic hard rock!

Wig Wam un ritorno col botto per una autentica sorpresa in campo melodic hard rock!

recensioni

gruppo
titolo
Never Say Die
etichetta
Frontiers Music
Anno

Tracklist:
1. The Second Crusade (Intro, Instrumental)
2. Never Say Die
3. Hypnotized
4. Shadows Of Eternity
5. Kilimanjaro
6. Where Does It Hurt
7. My Kaleidoscope Ark
8. Dirty Little Secret
9. Call Of The Wild
10. Northbound (Instrumental)
11. Hard Love
12. Silver Lining

Line-up:
Glam (Åge Sten Nilsen) - vocals
Teeny (Trond Holter) - guitars
Flash (Bernt Jansen) - bass
Sporty (Øystein Andersen) - drums

opinioni autore

 
Wig Wam un ritorno col botto per una autentica sorpresa in campo melodic hard rock! 2021-01-21 09:04:00 Celestial Dream
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Celestial Dream    21 Gennaio, 2021
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Diciamoci la verità: da questo ritorno in pista dei rockers norvegesi Wig Wam non ci saremmo aspettati niente di incredibile e invece siamo molto felici di ricrederci.

“Never Say Die” è un titolo abbastanza emblematico; dopo nove anni di assenza l'act nordico dimostra di non essere spacciato ma di avere ancora molto da dire e questo comeback lo dimostra con brani dal sound maturo che uniscono potenza e melodia con una produzione moderna e piena. Allontanandosi un po' dalle sonorità Glam del passato ora i Wig Wam colpiscono con un melodic hard rock di scuola nordica, quello tanto di moda al momento grazie al lavoro di band come Eclipse e Treat. Basta ascoltare i pezzi iniziali come la titletrack e “Hypnotized” per comprendere la direzione musicale dei nostri e l'ispirazione con cui sono tornati a colpire a suon di riff e melodie intense. E che dire di una ballatona ricca di pathos come “My Kaleidoscope Ark”? Un ruolo fondamentale in questa release la gioca senza dubbio la prestazione maiuscola del singer Glam (Åge Sten Nilsen), capace di muoversi con disinvoltura nei passaggi più rock fino a quelli maggiormente penetranti. E se persino un pezzo strumentale come “Northbound” riesce a colpire significa che il livello di creatività ed ispirazione contenuti in questa release è notevole. E tutto ciò nonostante un paio di brani scontati che incontriamo avvicinandosi al finale; l'ascolto rimane comunque elettrizzante grazie al tocco rock-blues che accompagna “Hard Love” ed alla spensierata “Silver Lining” che chiude il lavoro.

“Never Say Die” potrebbe essere una piacevole sorpresa per molti; i Wig Wam sono tornati col botto!

Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Arc Of Life: progressive rock intenso che nel complesso fatica ad appassionare
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Hard rock classico, onesto e ricco di passione nella proposta di Siggi Schwarz!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una buona prova per i francesi Wintereve in questo loro secondo album
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Debut album per i Gravesend: Darkthrone meets Bolt Thrower
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Epica: la "Teoria del punto Omega"
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Simulacrum: forse troppa carne al fuoco
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Un buon debut album omonimo per i Malice Divine dell'ex-Astaroth Incarnate Ric Galvez
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Skyhammer ed un EP un po' troppo old-style
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Marco Garau's Magic Opera: come deve essere il power sinfonico
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un breve EP di debutto che passa in sordina per i Tedio
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Kromheim: dalla Polonia un discreto biglietto da visita in puro viking style
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Kalah, un'altra prova dell'incompetenza del music business!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla