A+ A A-
 

Un debut EP divertente per il supergruppo Death svedese Grand Cadaver Un debut EP divertente per il supergruppo Death svedese Grand Cadaver Hot

Un debut EP divertente per il supergruppo Death svedese Grand Cadaver

recensioni

titolo
Madness Comes
etichetta
Majestic Mountain Records
Anno

PROVENIENZA: Svezia 

GENERE: Death Metal 

FFO: Entombed, Dismember, Grave, Unleashed, Carnage 

LINE UP: 
Mikael Stanne – vocals
Stefan Lagergren – guitars
Alex Stjernfeldt – guitars
Christian Jansson – bass
Daniel Liljekvist – drums 

TRACKLIST: 
1. Madness Comes [03:04] 
2. Staff of the Oppressor [03:39] =ASCOLTA= 
3. Blood-filled Skies [03:21] =ASCOLTA= 
4. Fields of the Undying [02:55] 

Running time: 12:59 

opinioni autore

 
Un debut EP divertente per il supergruppo Death svedese Grand Cadaver 2021-02-12 14:59:08 Daniele Ogre
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Daniele Ogre    12 Febbraio, 2021
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Se proprio si vuole cercare un lato positivo all'attuale mancanza di live/tour/festival, è che spesso i musicisti hanno potuto concentrarsi su vari lavori in studio, che esulano anche dalle bands principali in cui sono coinvolti; non sono pochi i progetti nuovi partiti di gran carriera durante il periodo della pandemia e a questi vanno ad aggiungersi anche i Grand Cadaver, death metallers svedesi formati da cinque veterani della scena scandinava tra i quali spiccano i nomi di mr. Mikael Stanne dei Dark Tranquillity e del batterista Daniel Liljekvist (ex-Katatonia, ex-In Mourning), a cui si uniscono i chitarristi Stefan Lagergren (ex-Tiamat, ex-Treblinka) e Alex Stjernfeldt (Novarupta) ed il bassista Christian Jansson (Pagandom). Il risultato di questa unione è un progetto che si muove sui territori del Death Metal/Death'n'Roll di 'stoccolmiane' sonorità che debutta su Majestic Mountain Records con un breve quanto divertente EP uscito in edizioni speciali su LP 12". Riffoni esplosivi ed un groove spaccacollo sono i leit motiv delle quattro composizioni dei Grand Cadaver, quattro bordate che per suoni non possono non ricordare gente come 'la triade' Entombed - Dismember - Grave. Ma oltre ai brani che funzionano estremamente a dovere, la cosa che più può far stampare un gran sorriso sui volti di chi ascolterò "Madness Comes" è di certo il ritorno ad un cantato esclusivamente in growl di mr. Stanne; si ha tra l'altro la sensazione, ascoltando questo EP, che i cinque artisti che compongono la line up si sono divertiti non poco nel suonare questi pezzi, che sia la roboante "Blood-filled Skies" o il granitico Death'n'Roll di "Fields of the Undying" col suo refrain irresistibile.
La speranza è che questo "Madness Comes", così come questo progetto alternativo, non sia semplicemente un fuoco di paglia. Va da sé che ognuno dei cinque membri della formazione ha anche ben altro impegni, ma non dispiacerebbe per nulla sentire i Grand Cadaver in futuro sia alle prese con un full length vero e proprio che portare in giro per i palchi queste loro fucilate. Promossi i Grand Cadaver insomma, sperando che non sia finita già qui.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Troppe influenze varie rendono un po' dispersivo questo secondo album degli Iron Flesh
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Troppo elevata la durata complessiva del comunque buono primo album dei Malformity
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Secondo album per la Death Metal band danese Shadowspawn
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nuovo EP per gli Achelous che anticipa l'uscita del prossimo full-length
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
U.D.O.: un live monolitico!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Guidati dagli Svartghast verso l'eterna perdizione
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Dama, un progetto interessante per chi si nutre di hard rock e metal a 360 gradi
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Da Torino, un hard rock classico e davvero ben fatto grazie ai Red Giant
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il relax della deprivazione sensoriale offerta dagli Aphonic Threnody
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un'altra band nata dall'annata pandemica: debut EP per i Sumen
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Katana Cartel: l'importanza di uno splendido artwork
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla