A+ A A-
 

Il cambio di rotta pare funzionare poco in casa Crystallion. Il cambio di rotta pare funzionare poco in casa Crystallion.

Il cambio di rotta pare funzionare poco in casa Crystallion.

recensioni

titolo
Heads Or Tails
etichetta
Pride & Joy Music
Anno

Tracklist:
1. Heads or Tails
2. Knights and Heroes
3. Living on a Lie
4. Save me
5. I’m on Fire
6. The Sleeping Emperor
7. Ready for the Sin
8. The King is Rising
9. Under the Spell
10. The Wild Hunt
11. Thunderclouds

Line up:
Steve Hall (Bass)
Martin Herzinger (Drums)
Kristina Berchtold (Vocals)
Werner Hießl (Guitar)

opinioni autore

 
Il cambio di rotta pare funzionare poco in casa Crystallion. 2021-02-16 09:01:52 Celestial Dream
voto 
 
2.5
Opinione inserita da Celestial Dream    16 Febbraio, 2021
Ultimo aggiornamento: 17 Febbraio, 2021
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Avevamo lasciato i Crystallion alcuni anni fa con il loro quarto disco “Killer” - pubblicato nel 2013 – ed il loro power metal sinfonico e iper melodico che molto prendeva dallo stile creato dai Freedom Call (ma con molte meno orchestrazioni) ed un paio di dischi degni di nota come "A Dark Enchanted Crystal Night" ed "Hattin". Li ritroviamo con una formazione mutata che vede Kristina Berchtold alla voce a sostituire dopo quindici anni lo storico singer Thomas Strübler.

I Crystallion attuali puntano su un heavy metal melodico che si muove anche attraverso territori hard rock. Canzoni piuttosto lineari, poca potenza e melodie dal facile impatto. Purtroppo “Heads Or Tails” nonostante una manciata di brani piacevoli come l'accoppiata formata da “Save Me” e dalla frizzante “Living on a Lie”, mostra anche diversi (troppi!) momenti fin troppo banali e prevedibili con l'ugola della nuova frontwoman Kristina che, a nostro parere, fatica ad integrarsi con il sound della band tedesca. Lo si nota già in partenza, appena dopo l'intro, con le note poco convincenti di “Knights and Heroes” e, poco più tardi, con la fin troppo prevedibile “I'm On Fire” e la fiacca power ballad “The Sleeping Emperor”. Ma potremmo citarne molti altri di momenti trascurabili all'interno della tracklist.

Un dischetto che ha davvero poco da dire all'interno di una scena metal ed hard rock che corre rapida e non si ferma un attimo. Purtroppo il cambio di rotta pare funzionare poco in casa Crystallion.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

DIO: Ronnie James never die!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dopo 22 anni, il debut album dei Crystal Winds
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
In viaggio verso l'abisso coi Saille
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
The Lion's Daughter si lanciano definitivamente in sperimentazioni stilistiche
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Superano la prova del primo full-length gli irlandesi Soothsayer
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tornano con un nuovo album dopo 15 anni i Dictatoreyes
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Katana Cartel: l'importanza di uno splendido artwork
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Daniele Liverani: scorribande di chitarra, e musica classica.
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sirius Curse, un EP niente male per debuttare all'interno della scena classica
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il ritorno degli Unflesh con un disco seriamente interessante
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Demo "fresca" per i giovani Tezura
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla