A+ A A-
 

Un breve EP di debutto che passa in sordina per i Tedio Un breve EP di debutto che passa in sordina per i Tedio

Un breve EP di debutto che passa in sordina per i Tedio

recensioni

gruppo
titolo
T.H.T.M.
etichetta
Autoproduzione
Anno

PROVENIENZA: Costa Rica 

GENERE: Thrash/Death Metal 

FFO: Sarcófago, Necrodeath, Bulldozer, early Sepultura 

LINE UP: 
Charlie Martinez - vocals, bass 
Francisco Bolaños - guitars 
David Gonzalez - guitars 
Franco Arias - drums 

TRACKLIST: 
1. Nacidos Para Morir [02:27] 
2. Sobrevivir [04:00] 
3. Tortura [03:04] 
4. Peste [02:00] 

Running time: 11:31 

opinioni autore

 
Un breve EP di debutto che passa in sordina per i Tedio 2021-02-16 15:49:31 Daniele Ogre
voto 
 
2.0
Opinione inserita da Daniele Ogre    16 Febbraio, 2021
Ultimo aggiornamento: 17 Febbraio, 2021
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Uscito lo scorso giugno - ma arrivatoci in redazione solo poco fa -, "T.H.T.M." (acronimo di "Thrash Hazlo Tu Mismo", n.d.r.) è l'EP di debutto dei Tedio, Thrash/Death band costaricana rilocatasi in Grecia... o almeno crediamo, visto che il promo era alquanto parco di informazioni. Poco più di dieci minuti per presentarsi, questo è in sintesi "T.H.T.M.": il quartetto costaricano ci offre quattro brani in cui si fa notare una spiccata attitudine ed una passione viscerale per il Thrash/Death/Black degli albori. Facile trovare, durante l'ascolto della breve tracklist, rimandi in primis ai Sarcófago ed ai primissimi Sepultura, ma anche a gruppi a noi più vicini come i Necrodeath dei primi lavori ed i leggendari Bulldozer. Insomma, quello che abbiamo per le mani è un Thrash/Death grezzo che punta tutto nello spingere sull'acceleratore, col risultato che, da un lato, abbiamo quattro brani che dal vivo potranno senz'altro scatenare un irrefrenabile moshpit ma, dall'altro, i Tedio pagano dazio sull'altare della personalità: la sensazione di "già sentito e risentito" è forte sin dalle prime note di "Nacidos Para Morir", aumentando ancora di più col proseguo della rapida tracklist con soluzioni già abbondantemente usate ed abusate un trentennio fa (e anche oltre).
EP di debutto assolutamente non trascendentale quello dei Tedio. Un ascolto giusto per curiosità lo si può anche dare, ma con la convinzione già in partenza che "T.H.T.M." è uno di quei lavori che passano in sordina, finendo rapidamente nel dimenticatoio.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Gengis Khan, passione ed attitudine per l'heavy metal
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Aeonblack: seguaci del buon vecchio heavy metal
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Helstar: un doppio cd che raccoglie le più recenti uscite
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ævangelist: ma non converrebbe continuare con un nuovo nome?
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Wizards of Hazards: nel segno della tradizione dark metal
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Un buon debut album omonimo per i Malice Divine dell'ex-Astaroth Incarnate Ric Galvez
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Skyhammer ed un EP un po' troppo old-style
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Marco Garau's Magic Opera: come deve essere il power sinfonico
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un breve EP di debutto che passa in sordina per i Tedio
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Kromheim: dalla Polonia un discreto biglietto da visita in puro viking style
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Kalah, un'altra prova dell'incompetenza del music business!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla