A+ A A-
 

Coronary: un debutto ben costruito, spinto dalla passione di cinque giovani ed ispirati musicisti Coronary: un debutto ben costruito, spinto dalla passione di cinque giovani ed ispirati musicisti

Coronary: un debutto ben costruito, spinto dalla passione di cinque giovani ed ispirati musicisti

recensioni

gruppo
titolo
Sinbad
etichetta
Cruz del Sur Music
Anno

TRACKLIST:
1. Sinbad (4:47)
2. Firewings (3:58)
3. The Hammer (4:48)
4. Bullet Train (5:01)
5. I Can Feel This Love (4:36)
6. Reflector (4:23)
7. Burnout (4:42)
8. Fight St. 666 (4:27)
9. Mestengo (4:55)
10. Wonders of the World (5:20)

LINE-UP:
Olli Kärki - Vocals
Aku Kytölä - Guitars
Jarkko Aaltonen - Bass
Jukka Holm - Guitars
Pate Vuorio - Drums

opinioni autore

 
Coronary: un debutto ben costruito, spinto dalla passione di cinque giovani ed ispirati musicisti 2021-02-18 09:29:51 Celestial Dream
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Celestial Dream    18 Febbraio, 2021
Ultimo aggiornamento: 18 Febbraio, 2021
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

E' un un dato di fatto che negli ultimi tempi grazie al lavoro di band come Visigoth, Eternal Champion, Traveler e molte altre, l'heavy metal più classico stia vivendo una nuova giovinezza. E i meriti vanno anche ad alcune etichette come la nostrana Cruz Del Sur Music, che come in questo caso da l'opportunità ad un giovane act come i Coronary di poter esprimere tutto il loro potenziale.

Il quintetto finlandese taglia il traguardo del debut album con questo loro “Sinbad”. Heavy classico che prende il sopravvento soprattutto in pezzi come la title-track, “The Hammer ” e “Bullet Train”, seguendo alla lettera gli insegnamenti immortalati negli anni. Ma all'interno di questo full-length troviamo anche qualche evidente influenza hard rock come dimostra “I Can Feel This Love”, song catchy che quasi non ti aspetteresti all'interno di un platter come questo, o la più classica e ottantiana “Burnout”. Questo lato più 'easy' potrebbe forse far storcere il naso a qualche defender ma prometterà un buon coinvolgimento in sede live. E' ovviamente quando i Coroner si rimettono sui binari più metallici che dimostrano il loro meglio e gli highlights del disco arrivano probabilmente in concomitanza con l'impatto deciso di “Firewings”, brano di scuola Priest, e con le chitarre vivaci che aprono le danze in “Reflector” promettendo un headbanging forsennato.

Ci sono tutte le premesse per crescere e questo “Sinbad” è già una buona partenza. Probabilmente non il disco che ricorderemo per decenni, ma un lavoro onesto e ben costruito, spinto dalla passione di cinque giovani ed ispirati musicisti. Vi basta?

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

DIO: Ronnie James never die!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dopo 22 anni, il debut album dei Crystal Winds
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
In viaggio verso l'abisso coi Saille
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
The Lion's Daughter si lanciano definitivamente in sperimentazioni stilistiche
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Superano la prova del primo full-length gli irlandesi Soothsayer
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tornano con un nuovo album dopo 15 anni i Dictatoreyes
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Katana Cartel: l'importanza di uno splendido artwork
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Daniele Liverani: scorribande di chitarra, e musica classica.
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sirius Curse, un EP niente male per debuttare all'interno della scena classica
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il ritorno degli Unflesh con un disco seriamente interessante
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Demo "fresca" per i giovani Tezura
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla