A+ A A-
 

Adventus: l'atteso debutto di Victor Garcia e soci! Adventus: l'atteso debutto di Victor Garcia e soci!

Adventus: l'atteso debutto di Victor Garcia e soci!

recensioni

gruppo
titolo
Morir Y Renacer
etichetta
Duque Producciones
Anno

Tracklist:
1. Némesis
2. Dame Una Razón
3. Solo Uno Más
4. Donde Diga El Corazón
5. Agua En El Desierto
6. Parte De Tú vida
7. Más Fuerte Que El Dolor
8. Luces Y Sombras
9. No Pudo Ser Mejor
10. A Corazón Abierto
11. Sin Miedo
12. Trozos De hielo

Line-up:
Víctor García – voce
Fernándo Mon – chitarra
Manuél Ramíl – tastiere
Luis Melero – basso
Alberto Ardines – batteria

opinioni autore

 
Adventus: l'atteso debutto di Victor Garcia e soci! 2021-02-18 10:26:01 Celestial Dream
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Celestial Dream    18 Febbraio, 2021
Ultimo aggiornamento: 18 Febbraio, 2021
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Con i WarCry, band famosissima in patria ed in tutto il Centro e Sudamerica, in pausa per un periodo indefinito, la notizia che il leader e singer della band asturiana Víctor García tornasse in pista con un nuovo progetto denominato Adventus ha sicuramente alzato l'attesa per ogni amante delle sonorità Power di scuola iberica. Attorno a lui altri musicisti di lunga esperienza, come il tastierista Manuel Ramil ed il batterista Alberto Ardines, entrambi ex-Avalanch e WarCry.

Da una formazione del genere era lecito attendersi un discone; quel che esce dall'ascolto di “Morir Y Renacer” lascia invece con la sensazione di un'opportunità sfruttata non al massimo. Sembra che i cinque musicisti volessero tornare a solcare le sonorità più spensierate e power degli esordi targati WarCry, ma quello che si ottiene è un insieme di brani spesso troppo scontati dove la personalità è pressoché assente. Non un disco da buttare certo, qualche brano più che piacevole è presente come dimostrano “Agua En El Desierto”, song dal tiro accattivante, ma potremmo citare anche l'opener “Dame Una Razón”, che per quanto sia prevedibile nelle linee vocali, cattura ascolto dopo ascolto facendosi canticchiare con facilità. Ma è evidente che all'interno della tracklist abbondino composizioni troppo lineari come “Solo Uno Más”, con un refrain davvero insipido, il rock vivace ma banale di “Más Fuerte Que El Dolor” e se ne potrebbero menzionare molte altre. Fortunatamente il disco si risolleva con la ballata piano-voce che risponde al nome di “Parte De Tú Vida”, in cui Victor eccelle con la sua ugola intensa e drammatica e nel finale con i ritmi spediti di “Trozos De Hielo”, song che ci fa tornare almeno in parte agli esordi della storica band spagnola di Victor.

Un lavoro che avremmo accolto positivamente da un gruppo agli esordi, ma non da musicisti così navigati. “Morir Y Renacer” è un disco piacevole ed ascoltabile, poco sopra la sufficienza, ma le premesse erano ben altre!

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Classic is good con il rock'n'roll dei SickWalt!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Energia allo stato puro dalla Finalndia con i rockers Temple Balls
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Troppe influenze varie rendono un po' dispersivo questo secondo album degli Iron Flesh
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Troppo elevata la durata complessiva del comunque buono primo album dei Malformity
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Secondo album per la Death Metal band danese Shadowspawn
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nuovo EP per gli Achelous che anticipa l'uscita del prossimo full-length
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Dama, un progetto interessante per chi si nutre di hard rock e metal a 360 gradi
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Da Torino, un hard rock classico e davvero ben fatto grazie ai Red Giant
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il relax della deprivazione sensoriale offerta dagli Aphonic Threnody
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un'altra band nata dall'annata pandemica: debut EP per i Sumen
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Katana Cartel: l'importanza di uno splendido artwork
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla