A+ A A-
 

Embrace Of Souls: un disco imperdibile per ogni appassionato del power metal! Embrace Of Souls: un disco imperdibile per ogni appassionato del power metal! Nuovo Hot

Embrace Of Souls: un disco imperdibile per ogni appassionato del power metal!

recensioni

titolo
The Number Of Destiny
etichetta
Elevate Records
Anno

Line up:
Giacomo Voli : Vocals
Giovanni Paolo Galeotti : guitar
Xavier Rota : Bass
Davide Scuteri : Keyboards
Michele Olmi : Drums

Guest:
Michele Guaitoli, Ivan Giannini, Morby, Edward De Rosa, Valentino Francavilla, Marco Angelo, Roberto Tiranti, Danilo Bar, Edoardo Taddei , Michele “ Dr.Viossy” Vioni

Tracklist:
1. On The Way From The Past
2. New Hope
3. From The Sky
4. In The Castle
5. Shape Your Fate
6. My Dreams
7. Prison
8 .We’ll Meet Again
9. To The End
10. The Number Of Destiny
11. Welcome To My Hell
12. Il Numero Mistico

opinioni autore

 
Embrace Of Souls: un disco imperdibile per ogni appassionato del power metal! 2021-02-23 10:16:17 Celestial Dream
voto 
 
4.5
Opinione inserita da Celestial Dream    23 Febbraio, 2021
Ultimo aggiornamento: 23 Febbraio, 2021
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Gli Embrace Of Souls nascono dal desiderio e dalla passione di Michele Olmi verso le sonorità più classicamente power e sinfoniche. Il batterista dei Chronosfear si è circondato per questo viaggio di musicisti di talento come il bassista Xavier Rota (con lui nei Chronosfear), il tastierista Davide Scuteri (Ravenword), il chitarrista Giovanni Paolo Galeotti (Aegre) e soprattutto un singer stratosferico come Giacomo Voli (Rhapsody Of Fire).

“The Number Of Destiny” è un disco che saprà appassionare ogni amante di bands come Rhapsody, Vision Divine e Secret Sphere. Il power metal melodico che ha incendiato la scena mondiale tra la fine del ventesimo secolo ed i primi anni del 2000, qui si ritrova nella sua massima ispirazione, spinto dalla folgorante visione di Michele e da una squadra di ospiti eccezionali.
Dopo una breve intro, esplode con vigore “New Hope”, lanciata dalle propulsioni alla batteria di Michele e dal cantato altissimo di Giacomo, in una classica power-song da sparare a tutto volume che ricorda qualcosa degli ultimi Rhapsody Of Fire. Ma è tutta la tracklist a non risparmiarsi in quanto a potenza ed ardore. “From The Sky” corre rapida lanciata dalle note di basso di Xavier, mentre l'intensa ed epica ballata sinfonica “In The Castle” appassiona grazie ad una prestazione magistrale del singer emiliano. Corre come un fulmine “Shape Your Fate” - con assoli di tastiere e chitarre al fulmicotone - e poco più tardi Morby sale in cattedra interpretando a suo modo la fast-song “Prison”. Le note più progressive e cadenzate della title-track e la magistrale seconda lenta del disco con “We'll Meet Again” mantengono altissimo il livello di esaltazione. Con “The End” si abbatte con forza una nuova ondata di power metal classico, mentre trova spazio anche la voce growl tra le strofe di “Welcome To My Hell”, brano dinamico che ci avvicina verso la conclusione di questa release. Le ultime cartucce vengono sparate con la sognante ballata che risponde al nome di “Il Numero Mistico”, con un Roberto Tiranti spettacolare interpretando una lenta epica in chiaro stile Rhapsody.

Un disco imperdibile per ogni appassionato del power metal, reso grande dalle bands sopra citate. Con la speranza che gli Embrace Of Souls non siano un progetto estemporaneo, ma una vera e propria band, il consiglio è di procurarsi al più presto questo “The Number Of Destiny”, perché, quando a dicembre si compilerà la solita classifica delle migliori uscite dell'annata appena trascorsa, questa lavoro potrebbe venire menzionato diverse volte...

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Gengis Khan, passione ed attitudine per l'heavy metal
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Aeonblack: seguaci del buon vecchio heavy metal
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Helstar: un doppio cd che raccoglie le più recenti uscite
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ævangelist: ma non converrebbe continuare con un nuovo nome?
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Wizards of Hazards: nel segno della tradizione dark metal
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Un buon debut album omonimo per i Malice Divine dell'ex-Astaroth Incarnate Ric Galvez
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Skyhammer ed un EP un po' troppo old-style
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Marco Garau's Magic Opera: come deve essere il power sinfonico
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un breve EP di debutto che passa in sordina per i Tedio
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Kromheim: dalla Polonia un discreto biglietto da visita in puro viking style
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Kalah, un'altra prova dell'incompetenza del music business!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla