A+ A A-
 

Un terzo disco che mostra alcuni, pochi, passi in avanti nell'Aor dei francesi Paris Un terzo disco che mostra alcuni, pochi, passi in avanti nell'Aor dei francesi Paris

Un terzo disco che mostra alcuni, pochi, passi in avanti nell'Aor dei francesi Paris

recensioni

gruppo
titolo
50/50
etichetta
Aor Heaven
Anno

Tracklist:
1. Breathe In, Breathe Out
2. Ashes To Ashes
3. Crazy Over You
4. Touch Me (With Your Eyes)
5. Can’t Get You Out Of My Mind
6. Surrender
7. Some Heart
8. Superhero
9. Half Of Me
10. No Bridge Too Far
11. Game Changer
12. Valentine’s Day

Line up:
Frédéric Dechavanne - vocals, keyboards
Sébastien Montet - guitars, keyboards, backing vocals

opinioni autore

 
Un terzo disco che mostra alcuni, pochi, passi in avanti nell'Aor dei francesi Paris 2021-03-27 11:50:30 Celestial Dream
voto 
 
2.5
Opinione inserita da Celestial Dream    27 Marzo, 2021
Ultimo aggiornamento: 27 Marzo, 2021
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Avevamo incontrato i Paris (niente a che vedere con Jeff Paris) tempo fa, esattamente nel 2013 con il loro debutto “Only One Life” che ci convinse ben poco e a cui fece seguito nel 2016 il comeback “The World Outside”. Il gruppo francese propone un hard rock melodico che sconfina facilmente verso l'AOR prendendo come spunto Foreigner e Journey, ma con composizioni fin troppo lineari e poco scoppiettanti.

Insomma il sound cristallino che esce da questo loro terzo disco denominato “50/50” con brani interessanti come “ Can’t Get You Out Of My Mind” e “Crazy Over You” può anche essere a tratti piacevole ma non riesce a conquistare del tutto, per colpa principalmente di un songwriting non molto personale, ma anche di un cantato che non eccelle come quello del singer parigino Frédéric Dechavanne (emblematica “Half Of Me”, ma in tutto il disco si dimostra non all'altezza). Si arriva così alla fine dell'ascolto con la sensazione di avere tra le mani l'ennesimo lavoro tutt'altro che indispensabile, un disco con più difetti che pregi.

All'interno dell'ispirata scena melodic rock attuale, non ci sembra proprio il caso di spendere tempo e denaro per “50/50” dei Paris.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Fortunato, si deve migliorare su diversi aspetti
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Meravigliosa sorpresa a nome Yattafunk!!!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un viaggio nel medioevo con i Sommo Inquisitore
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
A zonzo sul confine tra Svezia e Norvegia col debutto degli Åskog
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli indiani Against Evil ed il loro genuino heavy metal
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Artillery: con una X segnano il decimo album
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Un debutto sufficiente per gli Helltern
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Junkwolvz: un esordio incerto.
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Segnatevi il nome dei Nightshadow!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Immortal Sÿnn virano verso il thrash
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
"Conquistador", il debutto super-complesso degli Stone Healer
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Haunt: nel segno della tradizione
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla