A+ A A-
 

Turbolence, dal Libano con un prog tecnico, intricato, intenso, introverso ed emozionante. Turbolence, dal Libano con un prog tecnico, intricato, intenso, introverso ed emozionante. Hot

Turbolence, dal Libano con un prog tecnico, intricato, intenso, introverso ed emozionante.

recensioni

titolo
Frontal
etichetta
Frontiers Music
Anno

Tracklist:
1. Inside The Gage
2. Madness Unforeseen
3. Dreamless
4. Ignite
5. A Place I Go To Hide
6. Crowbar Case
7. Faceless Man
8. Perpetuity

Line-up:
Alain Ibrahim - guitars
Mood Yasine - keyboards
Omar El Hage - vocals
Anthony Atoui - bass 
Sayed Gereige - drums

opinioni autore

 
Turbolence, dal Libano con un prog tecnico, intricato, intenso, introverso ed emozionante. 2021-04-01 09:46:57 Celestial Dream
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Celestial Dream    01 Aprile, 2021
Ultimo aggiornamento: 01 Aprile, 2021
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Prog metal tecnico, intricato, intenso, introverso ed emozionante. “Frontal” è il disco che mette in luce il gruppo libanese Turbulence, attivo dal 2013, che ha debuttato nel 2015 con “Disequilibrium”, ma che ora è in grado di farsi conoscere grazie al lavoro della Frontiers Music.

Il lavoro della coppia formata dal chitarrista Alain Ibrahim e dal tastierista Mood Yassin mostra tutto il proprio potenziale lungo gli otto brani che compongono questo seconda release per la band. Brani ben bilanciati tra ritmi scatenati (“Inside The Gage”), passaggi più intimi (“Dreamless”) e dimostrazione di tecnica con un tocco moderno (“Ignite”). La prova di Omar El Hage alla voce è importante, la sua ugola espressiva si muove con disinvoltura tra i ritmi dinamici di “A Place I Go To Hide” con echi di Pain Of Salvation, Dream Theater e Haken; un pezzo che all'interno dei suoi dieci minuti presenta, tra riff potenti e tastiere dal sound elettronico, anche qualche esplosione funky-jazz. E le composizioni del qunintetto libanese sono elaborate, spesso arrivando a superare gli otto minuti di durata come “Crowbar Case” e “Perpetuity”. Song da ascoltare più volte per essere apprezzate.

Non dev'essere affatto facile portare avanti la passione per la musica metal in Libano, ma i Turbulence dimostrano di essere dei talenti notevoli che con questo “Frontal” riescono ad uscire dai propri confini e a farsi notare da tutti gli appassionati sparsi per il mondo. Potenziale elevato, da ascoltare più e più volte.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Fortunato, si deve migliorare su diversi aspetti
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Meravigliosa sorpresa a nome Yattafunk!!!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un viaggio nel medioevo con i Sommo Inquisitore
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
A zonzo sul confine tra Svezia e Norvegia col debutto degli Åskog
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli indiani Against Evil ed il loro genuino heavy metal
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Artillery: con una X segnano il decimo album
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Un debutto sufficiente per gli Helltern
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Junkwolvz: un esordio incerto.
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Segnatevi il nome dei Nightshadow!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Immortal Sÿnn virano verso il thrash
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
"Conquistador", il debutto super-complesso degli Stone Healer
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Haunt: nel segno della tradizione
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla