A+ A A-
 

Primal Fear: un ottimo EP con Tarja in un brano Primal Fear: un ottimo EP con Tarja in un brano Hot

Primal Fear: un ottimo EP con Tarja in un brano

recensioni

titolo
"I will be gone"
etichetta
Nuclear Blast
Anno

TRACKLIST:
1. I will be gone (feat. Tarja Turunen)
2. Vote of no confidence
3. Rising fear
4. Leave me alone
5. Second to none

LINE-UP:
Ralf Scheepers - Vocals
Mat Sinner - Bass
Tom Naumann - Guitars
Alex Beyrodt - Guitars
Magnus Karlsson - Guitars
Michael Ehré - Drums

opinioni autore

 
Primal Fear: un ottimo EP con Tarja in un brano 2021-04-04 08:17:39 Ninni Cangiano
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Ninni Cangiano    04 Aprile, 2021
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Ci sono gruppi nel mondo metal che sono sempre sinonimo di qualità superiore; fra questi possiamo sicuramente annoverare i tedeschi Primal Fear, la band di Mat Sinner e Ralf Scheepers, formata quando quest’ultimo uscì dai Gamma Ray. Dopo l’ottimo “Metal commando” (tra i dischi migliori dello scorso anno), il combo tedesco si ripresenta con un EP, intitolato “I will be gone”. La title-track è la versione rivisitata della splendida ballad che faceva parte della tracklist dell’ultimo album, impreziosita questa volta dalla presenza della mitica Tarja Turunen che duetta meravigliosamente con Scheepers, rendendo questa canzone da brividi semplicemente memorabile. Seguono tre brani ed un breve intermezzo strumentale (“Rising fear”) per circa un quarto d’ora di ottimo power metal, nella classica tradizione dei Primal Fear. L’unico inedito è la splendida “Vote of no confidence”, brano strepitoso, ricco di energia e sicuramente convincente. Gli altri erano già noti ai collezionisti della band, dato che erano bonus-tracks della limited edition in digipack di “Metal Commando” che ora vengono messi a disposizione anche di chi non era riuscito ad accaparrarsi quella versione del full-lenght. Per chi non conoscesse i pezzi: “Rising Fear”, come detto, è una breve strumentale che funge come una sorta di intro per “Leave me alone”, mid-tempo carico e roccioso, con piacevoli parti soliste delle tre chitarre. La conclusiva “Second to none” è invece il pezzo meno incisivo, ricco di groove, ma fin troppo lento e cadenzato per convincere del tutto; una conclusione, insomma, non all’altezza del resto del lavoro. Ciò nonostante “I will be gone” resta un ottimo lavoro, in cui le prime due tracce valgono da sole l’acquisto e confermano (come se ce ne fosse ancora bisogno, dopo quasi 25 anni di carriera!) i Primal Fear tra le migliori bands a livello mondiale in campo power.

Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Grimgotts: i 3 EP in un unico album con aggiunta di inediti
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dalla (probabile) tomba degli Oath Div. 666 risorgono i Disembodiment
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
In attesa del nuovo full-length, gli Ereb Altor rilasciano un buonissimo nuovo EP
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Solo una sufficienza per il nuovo disco dei Bloody Hell
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tornano dopo otto anni i francesi Seth, ma con quello che è il loro miglior disco
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Con quella vena old school/progressive, gli Obsolete debuttano con un signor disco
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Gli Immortal Sÿnn virano verso il thrash
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
"Conquistador", il debutto super-complesso degli Stone Healer
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Haunt: nel segno della tradizione
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Agli Hellsike! serve un cantante migliore
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Assolutamente promosso il debut album omonimo degli inglesi Cult Burial
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dama, un progetto interessante per chi si nutre di hard rock e metal a 360 gradi
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla