A+ A A-
 

Debut album per la one man band svizzera Nivatakavachas Debut album per la one man band svizzera Nivatakavachas

Debut album per la one man band svizzera Nivatakavachas

recensioni

titolo
Ascraedunum
etichetta
Satanath Records / Azif Records
Anno

PROVENIENZA: Svizzera 

GENERE: Atmspheric/Blackened Death Metal 

FFO: Gorguts, Ulcerate, Incantation, Morbid Angel, Tomb Mold 

LINE UP: 
Bornyhake - vocals, all instruments 

TRACKLIST: 
1. Capnomancy [09:28] =ASCOLTA= 
2. Oneiromancy [09:57] =ASCOLTA= 
3. Hepatoscopy [14:28] =ASCOLTA= 

Running time: 33:53 

opinioni autore

 
Debut album per la one man band svizzera Nivatakavachas 2021-04-06 15:07:56 Daniele Ogre
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Daniele Ogre    06 Aprile, 2021
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Probabilmente non è un disco alla portata di tutti questo "Ascraedunum", debut album della one man band svizzera Nivatakavachas, progetto in cui ad occuparsi di tutto è Bornyhake, artista di Losanna che ha unito il proprio nome ad altre realtà come Pure, Enoid ed Ancient Moon tra i tanti altri. Quello che da Satanath Records - che ha co-prodotto l'album con Azif Records - presenta come Atmospheric Death Metal, è in realtà la summa di diverse correnti di pensiero del genere che qui s'incontrano e s'intersecano lungo i tre lunghi brani che compongono la tracklist, dal Death Metal "classico" dei Morbid Angel alle venature Blackened degli Incantation, passando per la "new-old school" odierna (Tomb Mold, Mortiferum, Spectral Voice, ecc. ecc.), fino a psicotici passaggi avanguardistici sulla scia di Ulcerate e Gorguts. Il risultato finale è un album che seppur formato da soli tre pezzi supera la mezz'ora, cosa che alla lunga porta "Ascraedunum" ad essere un lavoro non proprio facilmente 'digeribile'. La produzione volutamente - immaginiamo - sporca riesce ben a sposarsi con le sonorità della one man band svizzera, capace di saper unire abbastanza bene le diverse influenze anche all'interno di uno stesso brano; siamo ben lungi dalla perfezione sia chiaro, anzi alcuni cambi di tempo/stile appaiono in alcuni un po' troppo repentini e "forzati" (vedasi ad esempio verso la metà di "Oneiromancy"), ma in ogni caso l'operato di Nivatakavachas non lascia del tutto indifferenti: persino certi riff che sulle prime possono sembrare insopportabilmente ridondanti, ad un ascolto più attento rientrano perfettamente nell'economia del disco.
Non ci sentiamo magari di consigliare a chiunque l'ascolto di "Ascraedunum", ma nel caso siate chi ancora oggi predilige la vecchia scuola e non si fa problemi ad ascoltare un lavoro che sotto il paino della produzione è volutamente grezzo e tagliente, allora il debut album di Nivatakavachas potrebbe essere una buona sorpresa.

Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Poco sotto la sufficienza il primo full-length degli Exterminated
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una sufficienza piena per il debut album dei Throne
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lontani da qualsiasi catalogazione: nuovo EP per i Phlebotomized
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Infinite & Divine: melodic metal di stampo moderno per un debutto niente male
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
The Treatment: energia e vigore non mancano nel quinto disco della band inglese.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'accettazione del dolore secondo Kariti
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Katana Cartel: l'importanza di uno splendido artwork
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Daniele Liverani: scorribande di chitarra, e musica classica.
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sirius Curse, un EP niente male per debuttare all'interno della scena classica
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il ritorno degli Unflesh con un disco seriamente interessante
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Demo "fresca" per i giovani Tezura
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla