A+ A A-
 

Torna l'epic power-heavy metal dei Paladine! Torna l'epic power-heavy metal dei Paladine! Nuovo

Torna l'epic power-heavy metal dei Paladine!

recensioni

gruppo
titolo
Entering The Abyss
etichetta
No Remorse Records
Anno

TRACKLIST:
1. Raistlin’s Ambition
2. War of the Lance
3. Between Gods and Men
4. Mighty Heart
5. Entering the Abyss
6. Darkness and Light
7. Hourglass in the Sky
8. Brother Against Brother
9. Sacrifice of a Hero
10. The Return
11. River of Souls

LINE-UP:
Nick Protonotarios: Vocals
Sotiris Paraskevas: Guitars
John Kats: Guitars
Christ Stergianidis: Bass Guitar
Mpampis Tsolakis: Drums

opinioni autore

 
Torna l'epic power-heavy metal dei Paladine! 2021-04-07 12:49:03 Celestial Dream
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Celestial Dream    07 Aprile, 2021
Ultimo aggiornamento: 07 Aprile, 2021
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

E chi li conosceva questi Paladine? Pochi, senza ombra di dubbio. Ed è un peccato perché “Finding Solace”, disco di debutto pubblicato nel 2017 che il sottoscritto ha scoperto solamente alcuni mesi fa grazie ad un ordine proprio all'etichetta greca No Remorse, fu un lavoro decisamente valido.

Ora la band ellenica si rifà viva con il nuovissimo "Entering The Abyss" e undici tracce probabilmente più potenti rispetto all'esordio (merito anche della produzione), ma sempre e comunque rispettando quel sound epico tipico della classica scuola greca, con una chiara base power-heavy e cori e ritornelli possenti e melodici. I testi legati alla grande saga di Dragonlance di Margaret Weis e Tracy Hickman ed uno splendido artwork aggiungono interesse verso questa release che, tra l'intro “Raistlin’s Ambition” e l'outro finale “River Of Souls”, si muove nei ritmi power di “War of the Lance”, l'epica e teatrale “Between Gods And Men” e l'inno da canticchiare a più non posso che risponde al nome di “Mighty Heart”. Corre come un missile la spedita “Hourglass in the Sky”, dal tocco heavy-thrash, mentre nel finale colpisce il pathos battagliero di “The Return”.

I greci Paladine sono pronti a rimettersi in gioco con una maggiore dose di esperienza e di sicurezza alle spalle, anche se probabilmente l'incoscienza – nel senso più positivo del termine – che attorniava il debutto rimane impareggiabile. Se amate band come Arrayan Path e Blind Guardian, l'ascolto è altamente consigliato!

Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Poco sotto la sufficienza il primo full-length degli Exterminated
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una sufficienza piena per il debut album dei Throne
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lontani da qualsiasi catalogazione: nuovo EP per i Phlebotomized
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Infinite & Divine: melodic metal di stampo moderno per un debutto niente male
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
The Treatment: energia e vigore non mancano nel quinto disco della band inglese.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Katana Cartel: l'importanza di uno splendido artwork
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Daniele Liverani: scorribande di chitarra, e musica classica.
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sirius Curse, un EP niente male per debuttare all'interno della scena classica
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il ritorno degli Unflesh con un disco seriamente interessante
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Demo "fresca" per i giovani Tezura
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla