A+ A A-
 

Sorprende positivamente il debut EP degli australiani Feculent Sorprende positivamente il debut EP degli australiani Feculent

Sorprende positivamente il debut EP degli australiani Feculent

recensioni

gruppo
titolo
The Grotesque Arena
etichetta
Brilliant Emperor Records / Caligari Records
Anno

PROVENIENZA: Australia 

GENERE: Death Metal 

FFO: Incantation, Disma, Funebrarum, Immolation, Entombed, Dismember 

LINE UP: 
MB - vocals 
KD - guitars 
JD - bass 
BA - drums 

TRACKLIST: 
1. The Grotesque Arena: Upon Splintered Bone [04:10] 
2. Host Consumed [02:37] =ASCOLTA= 
3. Weaponisation of the Amygdala (Endless Warfare) [02:57] 
4. A Pit of Unscalable Depths [02:46] 
5. Beneath Bedlam [03:14] =ASCOLTA= 
6. The Grotesque Arena II: A Perverse Spectacle [03:33] 

Running time: 19:17 

opinioni autore

 
Sorprende positivamente il debut EP degli australiani Feculent 2021-04-14 13:17:45 Daniele Ogre
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Daniele Ogre    14 Aprile, 2021
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

E' un debut EP di tutto rispetto quello degli australiani Feculent: la giovane band di Brisbane può infatti contare su una certa esperienza da parte dei propri membri (Consumed, Resin Tomb, Snorlax, Idle Ruin, Contaminated) per dare vita ad un laboro che seppur fortemente influenzato dal Death old school riesce a non essere così scontato; le sei tracce - per 19 minuti circa totali - che compongono "The Grotesque Arena" hanno forti influenze che rimandano ai 'soliti' Incantation, piuttosto che Disma, Immolation e Funebrarum, eppure grazie ad un songwriting particolarmente ispirato i Nostri riescono a mettere sul piano un lotto di brani che non scade in un monotono 'già sentito e risentito'. Sei pezzi al fulmicotone in cui le cavernose vocals di MB sono supportate da un riffingwork tagliente quanto granitico ed una sezione ritmica tellurica, sorretta dal drumming imperioso di BA. I Feculent dimostrano poi di saper anche guardare verso i territori europei, inserendo nel loro monolitico sound delle feroci accelerazioni dal sapore Swedish, il tutto a dare un maggior spettro di sonorità ad un dischetto che passerà anche rapido, ma non senza far danni (si vedano "Host Comsumed", "Weaponisation of the Amygdala (Endless Warfare)" e la pesantissima "Beneath Bedlam").
Uscito in vinile 12" per Brilliant Emperor Records e in cassetta per Caligari Records, "The Grotesque Arena" è il biglietto da visita di una band che, continuando di questo passo, potrà ritagliarsi il suo bel spazio all'interno di una scena che sta diventando forse un po' troppo satura, ma in cui chi ha qualità, come i nostri Feculent, può decisamente dire la propria.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Il viaggio dei Wormlight nel mondo del melodic black svedese
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un gioiellino power/prog: nuovo disco per gli Skyliner!!!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Side Project dei Disarmonia Mundi: arrivano gli Infernalizer!!!
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una piccola speranza dalla Finlandia: debutto per Rioghan!!!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Candlemass: i Titani del Dark metal
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Steelpreacher meritano la sufficienza
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Segnatevi il nome dei Nightshadow!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Immortal Sÿnn virano verso il thrash
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
"Conquistador", il debutto super-complesso degli Stone Healer
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Haunt: nel segno della tradizione
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Agli Hellsike! serve un cantante migliore
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Assolutamente promosso il debut album omonimo degli inglesi Cult Burial
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla