A+ A A-
 

In attesa del nuovo full-length, gli Ereb Altor rilasciano un buonissimo nuovo EP In attesa del nuovo full-length, gli Ereb Altor rilasciano un buonissimo nuovo EP Hot

In attesa del nuovo full-length, gli Ereb Altor rilasciano un buonissimo nuovo EP

recensioni

titolo
Eldens Boning
etichetta
Hammerheart Records
Anno

PROVENIENZA: Svezia 

GENERE: Blackened Epic/Viking Metal 

FFO: Bathory, Falkenbach. Moonsorrow, Primordial 

LINE UP: 
Mats - vocals, guitars, keyboards 
Ragnar - vocals, guitars 
Mikael - bass, vocals 
Tord - drums 

TRACKLIST: 
1. The Twilight Ship [07:36] =ASCOLTA= 
2. Fenrisulven [05:14] 
3. Eldens Boning [05:38] =ASCOLTA= 
4. Sacrifice 2.0 [05:40] 

Running time: 24:08 

opinioni autore

 
In attesa del nuovo full-length, gli Ereb Altor rilasciano un buonissimo nuovo EP 2021-05-06 18:00:40 Daniele Ogre
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Daniele Ogre    06 Mag, 2021
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Nella seconda metà di quest'anno è prevista l'uscita del nuovo album degli svedesi Ereb Altor, ma la band Epic/Viking scandinava decide di scaldare i motori rilasciando tramite Hammerheart Records il qui in esame EP "Eldens Boning", una sorta di 'riscaldamento' appunto - se così lo vogliamo definire - per saggiare l'attuale sato di forma a due anni da "Järtecken". E diciamocelo: gli Ereb Altor sono decisamente in forma smagliante! Pur non dimenticando la vecchia natura Blackened, certificata in questo lavoro dalla durissima title-track, gli Ereb Altor dell'anno 2021 sono una band che affonda sempre più le proprie radici nell'epicità folkloristica del Viking Metal dei Bathory del maestro Quorthon, di cui il quartetto di Gävle è ormai erede naturale e spirituale. L'opener "The Twilight Ship" è il più classico dei brani Epic/Viking, pezzo dai toni solenni e dalle fredde melodie tipiche del Nord Europa, dotato di atmosfere ancestrali e di ritmiche epiche e battagliere: tutto ciò che si può desiderare da una canzone di questo specifico genere è raccolto nei 7 minuti e mezzo di quest'ottima opening track, cui segue la solenne ed acustica "Fenrisulven", impreziosita da un violino che dà un'atmosfera ancor più sognante - e decadente -. Nella seconda parte dell'EP gli Ereb Altor si lanciano invece a briglia sciolta, riprendendo quel lato più crudo della propria proposta: macigni dal sapore Blackened come la title-track e "Sacrifice 2.0", che riprende in maniera più incalzante la "Sacrifice" del magnifico "Fire Meets Ice".
Non resta che aspettare nei mesi prossimi venturi l'uscita del nuovo full-length del quartetto scandinavo, godendosi nel frattempo la prova più che soddisfacente di questo EP. Come sempre gli Ereb Altor vivono soprattutto dell'incredibile affiatamento di Mats e Ragnar - masterminds anche degli Isole, per chi se lo fosse dimenticato - e della messa in pratica perfetta degli insegnamenti di Bathory: basta questo per essere soddisfatti della band svedese.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Dopo quattro anni tornano a farsi vivi i Circle of Silence
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Undici cantanti diversi in onore di Sven Groß: primo full-length per i Carnal Ghoul
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Steelbourne, un debut album con i controfiocchi!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Becero, sporco, primitivo: si può riassumere così il primo EP dei Clairvoyance
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Seconda funerea e claustrofobica release per gli Assumption
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Album semplicemente perfetto: il debutto dei californiani The Dark Alamorté
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Una produzione pessima condanna il debutto degli Ethereal Realm
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
EP troppo breve quello degli Oratory per poter dare un giudizio completo
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I canadesi Miscreation si presentano con un buon demo di tre pezzi
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Archie Caine deve scegliere quale strada seguire
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Poca originalità ma tanta tecnica nel debut EP degli Harvested
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Böllverk, troppo eterogenei
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla