A+ A A-
 

Una piccola speranza dalla Finlandia: debutto per Rioghan!!! Una piccola speranza dalla Finlandia: debutto per Rioghan!!! Hot

Una piccola speranza dalla Finlandia: debutto per Rioghan!!!

recensioni

gruppo
titolo
Blackened Sky
etichetta
Inverse Records
Anno

Tracklist:
1. Hollowness
2. Enough
3. Wither
4. Corrupt

Line up:
Rioghan Darcy – vocals

Guests:
Eemeli Bodde - all instruments, programming
Jonne Soidinaho - all instruments, programming

opinioni autore

 
Una piccola speranza dalla Finlandia: debutto per Rioghan!!! 2021-05-09 14:23:25 ENZO PRENOTTO
voto 
 
3.5
Opinione inserita da ENZO PRENOTTO    09 Mag, 2021
Ultimo aggiornamento: 09 Mag, 2021
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Per quanto la situazione mondiale attuale non sia delle più rosee la musica non smette mai di offrire novità. Questa volta ci si dirige in Nord Europa, per la precisione a Lapua in Finlandia, per scoprire una “nuova” artista che agisce sotto il nome di Rioghan. Dietro a questo monicker si nasconde una musicista chiamata Rioghan Darcy che però non nasce esattamente come tale in quanto il progetto, in origine, verteva più sulla scrittura di poesie e testi e non propriamente di composizione musicale. Dopo circa una decina di anni dalla nascita il progetto si è evoluto incorporando anche la musica e grazie all’aiuto di compositori/musicisti (Eemeli Bodde e Jonne Soidinaho) si arriva alla pubblicazione di questo EP di debutto a nome "Blackened Sky".

Questo EP presenta quattro tracce (al momento disponibile solo in versione digitale) piuttosto diverse l’una dall’altra e non è proprio immediato dare un’opinione concreta sulle idee musicali espresse. L’opener “Hollowness” fa immergere l’ascoltatore in un’atmosfera molto soave e poetica grazie a dolci tocchi di piano e l’eterea voce di Rioghan al suo esordio dietro al microfono. L’andamento è soffice e pacato con degli arrangiamenti sonori decisamente minimali che puntano molto al lato emozionale. Dopo la placida intro si entra più nel vivo con la successiva “Enough” la traccia più aggressiva del lotto dove si potrebbero scomodare termini come rock e metal anche se in una misura più trasversale. I giochi ritmici tribali, l’uso complesso della chitarra elettrica ed il mood generale modern oriented mostrano dei musicisti con molte intuizioni. L’attitudine prog è tangibile soprattutto in una veste molto attuale ma senza mai esagerare ed incorporando anche elementi della scena alternative metal sia nella sezione ritmica molto in mostra che nelle evoluzioni vocali decisamente aggressive (vengono fuori delle sferragliate grezze alla Guano Apes non così purtroppo non così convincenti). Con “Wither” si cambia nuovamente direzione virando verso sinuosità trip-hop condite da leggere pennellate sinfoniche con delle melodie immediate ed efficaci che si equilibrano sempre al meglio durante l’ascolto dell’EP. Rioghan cambia sempre atteggiamento nel cantato dimostrandosi molto capace e vogliosa di raggiungere un obiettivo preciso. La finale ed acustica “Corrupt” dimostra tale considerazione con una performance vocale degna di nota, sempre differente e votata ad essere uno strumento funzionale alla composizione. Qui viene fuori un mood più gotico e malinconico confermando che il progetto ha solide basi per potersi sviluppare. Il sound è fresco anche se non del tutto messo a fuoco ed è difficile capire dove andrà a parare dati i pochi elementi proposti.

Musica interessante, fluida ed efficace. Rioghan potrebbe essere una piacevole ventata di freschezza che, si spera, porti a risultati molto più sostanziosi.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Gli Hammer King continuano sulla loro strada
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un debutto più che buono per il trio Death/Doom russo Gosudar
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Si conclude il ciclo narrativo dei Distant con un secondo monolitico album
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un tripudio di anni '80 in questo primo EP dei canadesi Video Nasty
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una buona sufficienza per il debutto degli americani Exsanguination
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Debutto solista per l'ex leader degli Acheron, Vincent Crowley
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Shade Of Memories, nulla di memorabile
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Frozen Hell chiudono la loro carriera con un album dal retrogusto amaro
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Metalwings si confermano su ottimi livelli
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dopo sette anni i pugliesi Reality Grey tornano con il miglior album della loro carriera
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Kalah si confermano su livelli eccezionali!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Before & Apace esordiscono con un album davvero originale, che unisce musica e scienza
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla