A+ A A-
 

Per gli amanti dei Rhapsody e del power sinfonico, il progetto tricolore Arcane Tales. Per gli amanti dei Rhapsody e del power sinfonico, il progetto tricolore Arcane Tales. Hot

Per gli amanti dei Rhapsody e del power sinfonico, il progetto tricolore Arcane Tales.

recensioni

titolo
Tales From Shàranworld
etichetta
Silverstream Records
Anno

Line up: 
Angelo Soranno - vocals all instruments

Tracklist:
1. Under Siege (2:10)
2. Wall of Shields (4:02)
3. The Shadow’s Raise (6:32)
4. Mirror of the Dark Side (5:21)
5. Magic Spell (5.28)
6. The Banquet (3:55)
7. Raging Blade (5:46)
8. Ghostly Whispers (4:35)
9. Rainbows’ Valley (1:30)
10. Battle For Earth (5:10)
11. Screams the Eternal Fortress (6:03)
12. Winter Symphony (5:25)
13. Angels’ Descent (3:58)

opinioni autore

 
Per gli amanti dei Rhapsody e del power sinfonico, il progetto tricolore Arcane Tales. 2021-06-02 08:33:21 Celestial Dream
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Celestial Dream    02 Giugno, 2021
Ultimo aggiornamento: 02 Giugno, 2021
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Di cloni dei grandiosi Rhapsody negli anni ne abbiamo incontrati parecchi, molti di poco conto ed alcuni degni di nota (Dark Moor, Fairyland, etc..). Gli Arcane Tales sono il progetto del polistrumentista veneto Luigi Soranno, che dedica anima e corpo a questo lavoro, il quinto in carriera.

Ci si muove su territori classici del power metal sinfonico ed epico con brani spesso diretti, come l'opener “Wall of Shields” e, subito dopo, con la roboante “The Shadow’s Raise”, pezzi ricchi di orchestrazioni e cori da cantare a squarciagola. "Tales From Shàranworld" non punta certo sull'originalità, ma cerca di ricreare quel sound magico creato dai primi Rhapsody ormai più di due decadi fa e che, a dire la verità, un po' ci manca, visto che si tratta di sonorità ormai poco seguite dal pubblico odierno (e che, di conseguenza, pochissime bands propongono). All'interno del disco notiamo una certa maestria del bravo Luigi che ovviamente, occupandosi di tutto, mostra anche qualche pecca; in primis la voce che si lascia ascoltare, ma è ben distante dai grandi nomi del genere, quei singers capaci di elevare con la loro prestazione l'impatto di un brano. Inoltre la produzione, anche questa più che onesta, ma certamente deficitaria se confrontata a quelle che le grandi bands possono permettersi. Aldilà di questo, il disco si lascia ascoltare con piacere e pensare che un solo artista possa comporre, suonare e registrare tutto questo fa impressione. Il lavoro e la dedizione che ci sono dietro sono notevoli ed il rispetto per mister Soranno non può mancare di certo. Tra i momenti migliori del disco è d'obbligo citare i cambi di tempo ed atmosfere di “Mirror of the Dark Side” e, se “Magic Spell” somiglia molto alla nuova “Holy Thunderforce”, nel finale colpisce l'impatto orchestrale e lirico di “Winter Symphony”.

Per i seguaci del power metal sinfonico un disco che potrebbe appassionare; “Tales From Shàranworld” è un lavoro ricco di sfaccettature che manifesta la visione musicale di Luigi Soranno.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Gli Hexorcist ed un debut album che sembra arrivare dalla fine degli 80's
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una prova matura al terzo album per i tedeschi Temple of Dread
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Rebellion si confermano su livelli qualitativi elevati
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Altra buona prova per i finlandesi Galvanizer
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sufficiente la prima prova su lunga distanza dei Necrogod
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Space Chaser si meritano la sufficienza
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Innasanatorium, ennesimo esempio dell'incapacità del music business
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Lasting Maze possono migliorare
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sin troppo breve il nuovo EP degli algerini Silent Obsession
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Unclesappa: melodie eteree a suon di Ambient & Rock.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una produzione a dir poco mediocre rovina il debut album dei Solus ex Inferis
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla