A+ A A-
 

I Before & Apace esordiscono con un album davvero originale, che unisce musica e scienza I Before & Apace esordiscono con un album davvero originale, che unisce musica e scienza Hot

I Before & Apace esordiscono con un album davvero originale, che unisce musica e scienza

recensioni

titolo
The Denisovan
etichetta
Autoproduzione
Anno

Tracklist:
1. Zeno
2. Limbics
3. Ontogeny
4. Simultanagnosia

Line-up:
Devin Martyniuk - guitar,s vocals
Additional members:
Kaylon Disiewich - bass, Taurus pedals
Bryce Holcomb - vocals, guitars
Arlan Kopp - drums

opinioni autore

 
I Before & Apace esordiscono con un album davvero originale, che unisce musica e scienza 2021-06-05 14:55:59 Virgilio
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Virgilio    05 Giugno, 2021
Ultimo aggiornamento: 05 Giugno, 2021
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Davvero particolare quest'album di debutto di Devin Martyniuk, musicista canadese, che ha scelto di utilizzare il moniker di Before & Apace. Non si tratta tuttavia di una band vera e propria perché, pur essendoci altri musicisti a coadiuvare Martyniuk, viene subito specificato che lui è l'unico membro permanente, mentre gli altri potranno variare sia dal vivo che per i prossimi dischi. Un'altra particolarità, è che l'album è ricco di riferimenti scientifici: basti pensare che lo stesso autore ha insegnato matematica per dieci anni e adesso è il coordinatore dei programmi scientifici per lo stesso Istituto dove ha insegnato. Già il titolo stesso dell'album, "The Denisovan", è il nome di una specie di ominide (Homo di Denisova); "Lymbics" fa riferimento al sistema limbico, che comprende quelle parti del cervello che governano le emozioni; "Ontogeny" allude a questioni fisiche e biologiche, con riferimento in particolare ad una teoria di Ernst Haeckel; "Simultanagosia", un disturbo che rende impossibile riconoscere più elementi in una scena (ad esempio consente di riconoscere un albero ma non una foresta e viceversa) è una sorta di trilogia con l'aggiunta di un quarto movimento di sintesi, dove addirittura i pattern sono stati costruiti utilizzando prima la sequenza di Fibonacci e poi il cosiddetto triangolo di Pascal; "Zeno" invece, fa riferimento ad un tema filosofico, quello del celebre paradosso di Zenone (secondo cui Achille piè veloce non avrebbe mai potuto raggiungere la tartaruga). Una tale complessità si rispecchia ovviamente oltre che nei testi anche nella musica: basti pensare che le tracce sono appena quattro, per una durata complessiva però di circa cinquantadue minuti. In effetti, i brani sono alquanto lunghi, con influenze che potremmo individuare in act come Devin Townsend, The Mars Volta, Tool o Meshuggah, ma indubbiamente lo stile dei Before & Apace si sviluppa secondo caratteristiche proprie, che potremmo ricondurre ad un contesto prog ma che certamente sfugge a facili catalogazioni. Ogni traccia è alquanto particolare e si articola in vari movimenti caratterizzati spesso, al di là di qualche parte più atmosferica, da sfuriate cariche di groove e da tempi dalla complessa periodicità. Oltre all'interessante esperimento di unire musica e scienza (anzi, in qualche caso di riprodurre la musica stessa sfruttando sequenze matematiche), "The Denisovan" è effettivamente un album alquanto originale che, pur non essendo propriamente di facile ascolto, riesce però ad avere sin da subito un buon impatto ma che, al di là di questo, si rivela un autentico must per chi apprezza un modo di concepire e realizzare musica più impegnata e complessa, che non si basi sulla semplice successione di strofe e ritornello.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Gli Hexorcist ed un debut album che sembra arrivare dalla fine degli 80's
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una prova matura al terzo album per i tedeschi Temple of Dread
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Rebellion si confermano su livelli qualitativi elevati
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Altra buona prova per i finlandesi Galvanizer
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sufficiente la prima prova su lunga distanza dei Necrogod
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Space Chaser si meritano la sufficienza
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Innasanatorium, ennesimo esempio dell'incapacità del music business
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Lasting Maze possono migliorare
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sin troppo breve il nuovo EP degli algerini Silent Obsession
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Unclesappa: melodie eteree a suon di Ambient & Rock.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una produzione a dir poco mediocre rovina il debut album dei Solus ex Inferis
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla