A+ A A-
 

Una buona sufficienza per il debutto degli americani Exsanguination Una buona sufficienza per il debutto degli americani Exsanguination Hot

Una buona sufficienza per il debutto degli americani Exsanguination

recensioni

titolo
Spectral Hymns
etichetta
Horror Pain Gore Death Productions
Anno

PROVENIENZA: U.S.A. 

GENERE: Death Metal 

FFO: Bloodbath, Dismember, Carnage, Entombed, Unleashed 

LINE UP: 
Dan Lozzi - vocals, guitars 
Justin Chappell - guitars 
Kevin Macdonald - bass 
Brendan Roche - drums 

TRACKLIST: 
1. Martyred [03:14] 
2. Mortal Wounds [01:54] 
3. Revenant [03:05] 
4. Blasphemous [02:43] 
5. Lords Without Thrones [02:53] =ASCOLTA= 
6. Tombs of the Blind Dead [02:26] 
7. Screwdriver [02:50] 
8. Blood Ocean [02:47] 
9. Machine Gunner [04:16] 
10. Dominion [04:03] 

Running time: 30:11 

opinioni autore

 
Una buona sufficienza per il debutto degli americani Exsanguination 2021-06-13 12:37:20 Daniele Ogre
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Daniele Ogre    13 Giugno, 2021
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Verranno anche dal Massachusetts, ma il quartetto Exsanguination sembra essere cresciuto musicalmente per lo più a pane e Swedish Death; HM-2 a palla, riff roboanti, un buon gusto melodico nelle parti soliste ed una sezione ritmica tambureggiante: potremmo riassumere così la mezz'ora di "Spectral Hymns", primo full-length per la Death Metal band statunitense uscito sotto l'egida di Horror Pain Gore Death Productions. Bloodbath e Dismember su tutti, ma anche i 'soliti' Entombed e Dismember, ma anche gli accenni melodici di cui dicevamo prima (Darkest Hour, qualcosa à la At the Gates) ed una certa ombra Blackened stagliata sullo sfondo (Immortal, Dissection): queste sono grosso modo le coordinate stilistiche degli Exsanguination, band che ci regala un debutto tutto sommato godibile, anche se magari in futuro ci sarà qualcosa da rivedere, come ad esempio l'uso davvero parco di vocals con passaggi solo strumentali un po' troppo lunghi - per quanto possano esserlo in brani dalla durata tutto sommato esigua -. A proposito delle vocals, non aspettatevi le classiche growlin' vocals, dato che Dan Lozzi predilige l'uso di uno scream che molto deve, in quanto a influenze, alla scuola scandinava, cosa che in parte cozza con la musica proposta dai Nostri, ma in un certo qual modo riesce anche a calzare abbastanza bene (pensiero contorto, ma credo si intuisca il senso).
"Spectral Hymns" magari non sarà uno di quei lavori che una volta entrati nello stereo sarà difficile da togliere, ma in ogni caso il debutto targato Exsanguination è un discreto album Death Metal che saprà dare del sano intrattenimento a base di batterie furiose e chitarre in modalità motosega.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Gli Hexorcist ed un debut album che sembra arrivare dalla fine degli 80's
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una prova matura al terzo album per i tedeschi Temple of Dread
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Rebellion si confermano su livelli qualitativi elevati
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Altra buona prova per i finlandesi Galvanizer
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sufficiente la prima prova su lunga distanza dei Necrogod
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Space Chaser si meritano la sufficienza
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Innasanatorium, ennesimo esempio dell'incapacità del music business
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Lasting Maze possono migliorare
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sin troppo breve il nuovo EP degli algerini Silent Obsession
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Unclesappa: melodie eteree a suon di Ambient & Rock.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una produzione a dir poco mediocre rovina il debut album dei Solus ex Inferis
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla