A+ A A-
 

Soddisfacente il debut EP degli ungheresi Molis Sepulcrum Soddisfacente il debut EP degli ungheresi Molis Sepulcrum

Soddisfacente il debut EP degli ungheresi Molis Sepulcrum

recensioni

titolo
Left for the Worms
etichetta
Pulverised Records
Anno

PROVENIENZA: Ungheria 

GENERE: Death Metal 

FFO: Cannibal Corpse, Bloodbath, Dismember, Grave 

LINE UP: 
Disemboweler - vocals, bass 
Alkoholizer - guitars 
Winehammer - drums 

TRACKLIST: 
1. The Prey [04:11] 
2. Impaled by Fear [03:45] 
3. The First Insection [04:16] =ASCOLTA= 
4. The Agony of Decease [03:13] =ASCOLTA= 
5. Ready for Dissection [03:08] 
6. Left for the Worms [04:15] 

Running time: 22:48 

opinioni autore

 
Soddisfacente il debut EP degli ungheresi Molis Sepulcrum 2021-07-18 14:54:15 Daniele Ogre
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Daniele Ogre    18 Luglio, 2021
Ultimo aggiornamento: 18 Luglio, 2021
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Debutto assoluto via Pulverised Records (e Total Därkness Propaganda per il formato cassetta) per gli ungheresi Molis Sepulcrum, trio formato da membri di Gravecrusher e Necrosodomy. Un EP, questo "Left for the Worms", che tutto sommato nulla aggiunge e nulla toglie al genere, ma sarebbe ingiusto verso i Molis Sepulcrum non ammettere che l'ascolto dei poco più di venti minuti di questo lavoro di debutto non siano alquanto esaltanti; questo grazie alle sonorità fortemente novantiane della band ungherese, le cui influenze vanno ricercate soprattutto nei Cannibal Corpse della Chris Barnes-era, nei Grave e nei Dismember. E nei Bloodbath, trait d'union tra gli insegnamenti della scuola statunitense e quella svedese. Ritmiche serratissime, una cascata magmatica di riff con il più che classico HM-2 messo ai massimi livelli ed un vocione roco e cavernoso a completare il quadro di un lavoro che vanta in un'esecuzione viscerale e colma d'attitudine il proprio punto di forza. Pezzi come l'arrembante "The First Insection" ed "Impaled by Fear" sono le classiche canzoni che prometto on stage di non fare prigionieri (specialmente la prima), ma è l'intero EP che mette in mostra una band che non accenna minimamente di mettere in campo qualcosa d'innovativo e che punta tutto sulla passione per la vecchia scuola. I Molis Sepulcrum sono uno di quei gruppi che al 100% sprigionerà il massimo del proprio potenziale su di un palco, ma anche in studio il trio ungherese sa decisamente il fatto proprio, ed un EP pienamente soddisfacente come "Left for the Worms" è qui a dimostrarlo. Dal canto nostro, promuoviamo senza alcun dubbio la proposta dei Nostri, in attesa di un lavoro nel futuro prossimo su lunga distanza, certi di non rimanere delusi.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Gli Hexorcist ed un debut album che sembra arrivare dalla fine degli 80's
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una prova matura al terzo album per i tedeschi Temple of Dread
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Rebellion si confermano su livelli qualitativi elevati
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Altra buona prova per i finlandesi Galvanizer
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sufficiente la prima prova su lunga distanza dei Necrogod
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Space Chaser si meritano la sufficienza
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Innasanatorium, ennesimo esempio dell'incapacità del music business
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Lasting Maze possono migliorare
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sin troppo breve il nuovo EP degli algerini Silent Obsession
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Unclesappa: melodie eteree a suon di Ambient & Rock.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una produzione a dir poco mediocre rovina il debut album dei Solus ex Inferis
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla