A+ A A-
 

I Lasting Maze possono migliorare I Lasting Maze possono migliorare

I Lasting Maze possono migliorare

recensioni

titolo
"Thunder"
etichetta
Autoproduzione
Anno

TRACKLIST:
1. Thunder
2. Greatest sin
3. To the wolves
4. Kosmos
5. Destiny (Carry on)

LINE-UP:
Grazy Mesquita – Vocals
Pedro Anselmo – Guitars
Isaac Barros – Bass
Mick Souza - Drums

opinioni autore

 
I Lasting Maze possono migliorare 2021-07-20 10:07:32 Ninni Cangiano
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Ninni Cangiano    20 Luglio, 2021
Ultimo aggiornamento: 20 Luglio, 2021
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Arrivano dal Brasile i Lasting Maze, gruppo fondato nel 2014 ma con all’attivo solamente due EP, di cui questo “Thunder” è l’ultimo, autoprodotto a fine aprile di quest’anno, composto da cinque pezzi per poco più di 26 minuti di durata. Un piacevole, quanto alquanto canonico, artwork ci introduce a questo lavoro che è basato su un melodic metal con voce femminile, alquanto al passo con i tempi, anche se di fatto senza particolare infamia o lode. I pezzi si lasciano ascoltare senza problemi, anche abbastanza piacevolmente (se si gradisce il particolare genere musicale), ma alla fine rimane un senso di incompiuto, forse dovuto al fatto che manca sostanzialmente una hit in grado di sollevare le sorti del lavoro. Tutto infatti si muove sulla sufficienza, la voce della cantante Grazy Mesquita non è male ma personalmente non mi ha fatto impazzire (difetta un po’ di grinta ed usa troppi effetti, anche se fortunatamente non cade mai nel lirico!), chitarre e tastiere (queste ultime se ne ignora l’autore) si dividono le parti da protagonista, mentre basso e batteria fanno il “lavoro sporco” di accompagnamento in maniera egregia, il batterista Mick Souza ed il bassista Isaac Barros mi hanno infatti colpito in senso positivo e potrebbero dare molto di più al sound della band, se adeguatamente valorizzati. Come detto, i pezzi si lasciano ascoltare gradevolmente; la mia preferita è la ritmata “Kosmos”, traccia da cui la band deve partire per cercare di migliorarsi per avere qualche chance di uscire dall’underground. “Thunder”, infatti, sa un po’ troppo di “già sentito” e non è un disco in grado di far compiere ai Lasting Maze il salto di qualità, attestandosi solo su una sufficienza comunque meritata. C’è sicuramente di meglio in giro, ma pare che questi brasiliani abbiano le qualità per migliorarsi e progredire in futuro. Noi li aspettiamo alla prossima prova, dando loro fiducia!

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Gli Hexorcist ed un debut album che sembra arrivare dalla fine degli 80's
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una prova matura al terzo album per i tedeschi Temple of Dread
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Rebellion si confermano su livelli qualitativi elevati
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Altra buona prova per i finlandesi Galvanizer
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sufficiente la prima prova su lunga distanza dei Necrogod
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Space Chaser si meritano la sufficienza
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Innasanatorium, ennesimo esempio dell'incapacità del music business
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Lasting Maze possono migliorare
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sin troppo breve il nuovo EP degli algerini Silent Obsession
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Unclesappa: melodie eteree a suon di Ambient & Rock.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una produzione a dir poco mediocre rovina il debut album dei Solus ex Inferis
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla