A+ A A-
 

Una prova matura al terzo album per i tedeschi Temple of Dread Una prova matura al terzo album per i tedeschi Temple of Dread Hot

Una prova matura al terzo album per i tedeschi Temple of Dread

recensioni

titolo
Hades Unleashed
etichetta
Testimony Records
Anno

PROVENIENZA: Germania 

GENERE: Death Metal 

FFO: Obituary, Entombed, Asphyx, Bolt Thrower, early Pestilence 

LINE UP: 
Jens Finger - vocals 
Markus Bünnemeyer - guitars, bass 
Jörg Uken - drums 

TRACKLIST: 
1. Aithon's Hunger [04:00] 
2. Necromanteion [04:40] 
3. Wrath of the Gods (Furor Divinus) [04:38] =ASCOLTA= 
4. Threefold Agony [05:19] 
5. Empyrean [03:34] 
6. Crypts of the Gorgon [03:49] =ASCOLTA= 
7. Nefarious, I [04:26] 
8. Whores of Pompeii [03:29] 
9. Procession to Tartarus [05:45] 

Running time: 39:40 

opinioni autore

 
Una prova matura al terzo album per i tedeschi Temple of Dread 2021-07-26 18:25:48 Daniele Ogre
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Daniele Ogre    26 Luglio, 2021
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Terzo studio album per i Temple of Dread, trio proveniente dalla Bassa Sassonia, Germania, che con la cadenza di un album all'anno si sta facendo un certo nome nel panorama underground estremo europeo. Nonostante il poco tempo tra un album e l'altro, i Nostri hanno il pregio di non sedersi sugli allori provando - con successo a nostro avviso - di crescere man mano col passare del tempo; ed è così che il qui in esame "Hades Unleashed" - disco che tematicamente si concentra sulla mitologia europea - può essere tranquillamente come il lavoro più maturo sinora realizzato dalla band teutonica. C'è sempre una vena, nel sound dei Temple of Dread, che li accomuna ai primi lavori dei Pestilence, ma mai come in questa loro terza fatica la rocciosità dell'old school Death Metal europeo si fa strada: tra chitarroni corposi tipici della scuola svedese (HM-2 a palla e tirare dritto, insomma), le ritmiche marziali dei Bolt Thrower e su tutto un'atmosfera che rimanda ad Asphyx ed Obituary. E nonostante i nomi che ne influenzano l'operato, "Hades Unleashed" non è per i Temple of Dread un album citazionista o derivativo: la bestiale creatura tedesca mette in atto a proprio modo gli insegnamenti dei grandi maestri del passato, mettendo in campo una personalità che, per certi versi, può anche sorprendere. Basti vedere come i Nostri si riscaldino con i primi due brani ("Aithon's Curse" e "Necromanteion") per poi cominciare a fare sul serio con la devastante "Wrath of the Gods (Furor Divinus)", per arrivare in fondo attraverso pezzi come "Crypts of the Gorgon", "Nefarious, I" e "Whores of Pompeii" senza diminuire nemmeno per un attimo d'intensità, anzi facendo trapelare, specie nelle parti soliste ed in alcune accelerazione, come abbiano guardato anche ai leggendari Slayer.
"Hades Unleashed" è un album che si guadagna la promozione a pieni meriti: feroce, violento, all'insegna del 'no compromises' dalla prima all'ultima nota, questo terzo lavoro dei Temple of Dread suona esattamente come ci si aspetterebbe sia un disco Death Metal come si rispetti. Ben fatto, davvero ben fatto!

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Non convince quasi per nulla il secondo album dei Centenary
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il casino fatto musica: il debutto degli spagnoli Krossfyre
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Inferi confezionano il disco della loro consacrazione
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Interessante la proposta degli austriaci Infected Chaos
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Paradox Community: energia da vendere ed un bel mix di tante sonorità
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ballsqueezer, il non prendersi troppo sul serio a volte non aiuta
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ground Force, un progetto decisamente ambizioso
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nuovo EP per i Cult Burial, band che appare in costante crescita
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla