A+ A A-
 

Il casino fatto musica: il debutto degli spagnoli Krossfyre Il casino fatto musica: il debutto degli spagnoli Krossfyre Hot

Il casino fatto musica: il debutto degli spagnoli Krossfyre

recensioni

gruppo
titolo
Rites of Extermination
etichetta
Hells Headbangers Records
Anno

PROVENIENZA: Spagna

GENERE: Black/Thrash/Death Metal

TRACKLIST:
1. Rivers of Fire
2. Infernal War
3. Rites of Extermination
4. Casus Belli
5. Law of the Jackals
6. W.L. (Burn like Fire)
7. Deadly Bites
8. Spit-Bullet

LINE-UP:
J.G. - Drums, Vocals (backing)
J.F. - Guitars
C.S. - Guitars, Bass
L.O. - Vocals

opinioni autore

 
Il casino fatto musica: il debutto degli spagnoli Krossfyre 2021-09-16 16:21:33 Luigi Macera Mascitelli
voto 
 
2.0
Opinione inserita da Luigi Macera Mascitelli    16 Settembre, 2021
Ultimo aggiornamento: 16 Settembre, 2021
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Dispiace dirlo con tanta freddezza e così diretto, ma tant'è: i catalani Krossfyre sono la brutta copia dei Nifelheim - e ce ne vuole -. Ora, senza andare ad infierire troppo, diamo qualche info in più. La carriera del gruppo è praticamente all'inizio con un solo EP alle spalle ed il qui presente debutto "Rites of Extermination", forse uno degli album più standard che abbia mai sentito in anni di recensioni. Dedito, per l'appunto, all'old school che più old non si può, a cominciare dalla copertina - bruttissima - che trasuda anni '80 da tutti i pori (anche nei font usati) il quartetto propone un ferocissimo Black/Thrash con diverse sferzate Death sulla falsariga di band quali i già citati Nifelheim e i belgi Bütcher, con qualche richiamo ai Necrophobic. Almeno sulla carta, dunque, siamo di fronte a qualcosa di impatto e certamente gradito; il che potrebbe anche essere così, se non fosse per due fattori davvero non ignorabili: la pessima qualità audio e lo stile fin troppo standard ed eccessivamente ancorato ad influenze più che note. Ora, passi pure il secondo discorso, che magari è più un fatto di gusti personali - per quanto c'è da dire che le soluzione adottate siano veramente standard e prevedibilissime -, ma il primo punto no, non è minimamente passabile, nemmeno se vigliaccamente giustificato dietro il discorso del sound old school. Perché dalle sonorità stantie degli anni '80 ad una mera accozzaglia di volumi che fanno solo venire il mal di testa nemmeno avessi tra le orecchie un gruppo elettrogeno acceso, c'è un abisso. La proposta dei Krossfyre sarà anche standard e fondamentalmente con personalità pari a 0, ma quantomeno si tratta di tracce assassine e tiratissime che il loro schiaffone sulla faccia lo danno in pieno. Tuttavia anche quel poco di buono che il quartetto catalano ha in serbo viene totalmente affossato da una produzione pessima e caotica, direi "ronzante" e fastidiosa. Sinceramente si è più invogliati a stoppare l'ascolto. Perciò o si ricorre ai ripari pulendo la qualità audio e curando maggiormente il setup, oppure la carriera dei Nostri si ferma qui. Album bocciato, passate tranquillamente avanti.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Cradle of Filth, se l'Esistenza è futile, questo album non lo è per niente!
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I canadesi Ravenous ci regalano un power fresco e frizzante
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Col terzo album i Worm si confermano una band in costante crescita
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
U.D.O.: un monumento al Dio metallo
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Shadowland, Heavy dagli USA per nostalgici degli anni '80
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il debut album dei Catalyst Crime non è male, ma strappa solo la sufficienza
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

L'expanded edition del debut album dei Runescarred
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Trumbiten, un secondo EP che non dispiace
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Rage In My Eyes, ancora un lavoro di qualità superiore
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Si fanno decisamente notare gli Spiritual Deception grazie ad un buonissimo EP
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
My Haven: un debutto interessante per gli amanti delle female vocals
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Hrom e la leggenda di Powerheart
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla