A+ A A-
 

Per gli internazionali Ravnkald un sesto album che non delude le aspettative Per gli internazionali Ravnkald un sesto album che non delude le aspettative Hot

Per gli internazionali Ravnkald un sesto album che non delude le aspettative

recensioni

gruppo
titolo
The Pagan Resistance
etichetta
Sun Empire Productions
Anno

PROVENIENZA: USA/Norvegia/Italia/Messico

GENERE: Black Metal

TRACKLIST:
1. Heilög Vötn
2. Nerthus
3. Circumumbalation
4. The Pagan Resistance
5. Her Heart Is a Grave
6. As Cold as Venom
7. The Wind Blowing on the Last Day
8. Epicedio - Sage and Whispering Ghosts
9. Heilög Vötn II

LINE-UP:
Lord Marganor – drums
Agöth Sterpe – guitars, synth
Martyr Lucifer – vocals

opinioni autore

 
Per gli internazionali Ravnkald un sesto album che non delude le aspettative 2021-09-26 14:44:56 Luigi Macera Mascitelli
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Luigi Macera Mascitelli    26 Settembre, 2021
Ultimo aggiornamento: 26 Settembre, 2021
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

È sicuramente un ascolto sempre gradito e piacevole quando si tratta dei Ravnkald, band internazionale che conta membri da Messico, Italia, Usa e Norvegia. Il Black Metal proposto dai nostri riesce sempre a fare la sua bella figura, soprattutto per gli innesti Pagan e melodici che rendono la proposta variegata ed interessante. Ed ovviamente la formula è, nel bene e nel male, rimasta immutata in questa sesta fatica dal titolo "The Pagan Resistance": album che tra l'altro vede l'entrata del vocalist italiano Martyr Lucifer (Space Mirrors, Hortus Animae), forse l'elemento che più di tutti ha dato carattere al disco. Perché, lo diciamo subito, il grosso difetto della band è sempre stato uno ed uno solo: la reiterazione degli stessi pattern compositivi e stilistici. D'accordo che "squadra che vince non si cambia", ma è altresì vero che la musica dei Ravnkald non abbia mai apportato chissà quali stravolgimenti, risultando certamente godibile e particolare per certi aspetti, ma altrettanto prolissa o comunque scontata dall'altra. Ed è per questo motivo che "The Pagan Resistance" risulta un buon album perfettamente in linea con la discografia del gruppo, anche se da una parte questa ripetitività comincia a battere la fiacca. In assoluto il Black Metal della band è molto poliedrico, tanto da assorbire al suo interno quella malinconica vena melodica molto vicina agli Insomnium, impreziosita poi dai sempre ben presenti - anche troppo - elementi Pagan e atmosferici. Ma per quanto i nostri riescano molto bene a spaziare con le influenze, si tratta pur sempre di stilemi già sentiti nella loro discografia. Da qui torniamo al punto relativo alla voce del nuovo vocalist, di fatto la novità migliore di tutto il lotto proposto. Nonostante alcuni vocalizzi in clean risultino sottotono, è altresì vero che Martyr Lucifer sia un cantante molto aperto e variegato nel suo stile. La sua voce si scioglie all'interno della musica quando sussurra, ma ecco che un attimo dopo il suo scream cadaverico sembra riemergere in questo continuo gioco di luci ed ombre veramente gradito. Lo ripetiamo ancora: la componente migliore di questo album.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Il debut album degli Evil Hunter
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Evil Hunter, poteva essere anche meglio!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Devil Cross, quando già il "biglietto da visita" non promette bene....
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Gamma Ray festeggiano il trentennale con un live album
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Discordance: Death Metal da Ferrara
Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Piacevole hard rock per i No Names
Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)

Autoproduzioni

Trend Kill Ghosts: una piacevole sorpresa dal Brasile
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un buon debutto da parte dei finlandesi i Helvete
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Rosa Nocturna: un buon progetto ma con qualche difetto di troppo
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Jason Payne & The Black Leather Riders: una band da tenere d'occhio
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Debutto assoluto per gli italianissimi Spiral Wounds
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per gli appassionati di Gothic con voce maschile ecco i Basement's Glare
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla