A+ A A-
 

Dal Giappone gli astri nascenti della scena Goregrind: i Pharmacist Dal Giappone gli astri nascenti della scena Goregrind: i Pharmacist Hot

Dal Giappone gli astri nascenti della scena Goregrind: i Pharmacist

recensioni

titolo
Carnal Pollution
etichetta
Black Hole Productions
Anno

PROVENIENZA: Giappone 

GENERE: Death Metal/Goregrind 

FFO: early Carcass, Pathologist, General Surgery, Haemorrhage, Napalm Death 

LINE UP: 
Pharmacist – vocals, guitar, bass 
Therapeutist – drums 

TRACKLIST: 
1. Disintegration [05:15] 
2. Carnal Pollution [05:24] 
3. Obsequial Orchestration [05:59] 
4. Oral Consuming [03:41] 

Running time: 20:19 

opinioni autore

 
Dal Giappone gli astri nascenti della scena Goregrind: i Pharmacist 2021-10-07 19:54:55 Daniele Ogre
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Daniele Ogre    07 Ottobre, 2021
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Fans dei primissimi Carcass, di Haemorrhage, Pathology e General Surgery, amanti di quel Goregrind che si basa interamente sul mondo medical-forensico e patologico, adoratori di testi che sembrano rapporti autoptici, ecco per voi una nuova band proveniente dal Giappone: i Pharmacist (per restare in ambito medico). Il duo formato dal cantante/chitarrista/bassista Pharmacist e dal batterista Therapeutist si forma solo l'anno scorso ma è da subito prolifico, in primis con l'album "Medical Renditions of Grinding Decomposition", considerato tra i migliori del genere degli ultimi anni e uscito in diversi momenti ed in diverse versioni per Bizarre Leprous Production, Acid Redux Productions, Grindfather Productions, Nuclear Abominations Records ed Old Shadows Records; ma anche con ben sei split, prima di pubblicare in maniera indipendente questo EP di quattro pezzi per una ventina di minuti a titolo "Carnal Pollution". Come facilmente intuibile, i Pharmacist sono letteralmente devoti ai quattro gruppi nominati all'inizio, essendo fautori di un Death/Goregrind che molto, molto rimanda ai lavori dei suddetti. Con però una notevole differenza, visto che come possiamo ascoltare ad esempi nella title-track, il duo nipponico è capacissimo di "variare sul tema" con inserti nemmeno tanto velatamente 'thrashy' ed una spiccata attitudine Punk/HC che chiama in causa i leggendari Napalm Death. Questo, unito ad una produzione particolarmente accurata e potente, rende questo EP dei Pharmacist un piccolo gioiellino nell'ambito del Goregrind più crudo, tanto che canzoni la cui durata è ben al di sopra della media solita ("Obsequial Orchestration" raggiunge addirittura i 6 minuti) non hanno il benché minimo calo di tensione.
La sensazione è che i Pharmacist potranno in tempi relativamente brevi assurgere al ruolo di nuovo alfieri di questo particolare genere, grazie ad un songwriting ispiratissimo e maturo, cui si unisce un'esecuzione decisamente potente aiutata da un lavoro di produzione a dir poco ottimo. Insomma, il duo giapponese è sicuramente promosso, e con gran merito anche.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Cradle of Filth, se l'Esistenza è futile, questo album non lo è per niente!
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I canadesi Ravenous ci regalano un power fresco e frizzante
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Col terzo album i Worm si confermano una band in costante crescita
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
U.D.O.: un monumento al Dio metallo
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Shadowland, Heavy dagli USA per nostalgici degli anni '80
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il debut album dei Catalyst Crime non è male, ma strappa solo la sufficienza
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

L'expanded edition del debut album dei Runescarred
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Trumbiten, un secondo EP che non dispiace
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Rage In My Eyes, ancora un lavoro di qualità superiore
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Si fanno decisamente notare gli Spiritual Deception grazie ad un buonissimo EP
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
My Haven: un debutto interessante per gli amanti delle female vocals
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Hrom e la leggenda di Powerheart
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla