A+ A A-
 

Dissonante, straniante, a tratti semplicemente folle: quarto buonissimo album per i Norse Dissonante, straniante, a tratti semplicemente folle: quarto buonissimo album per i Norse

Dissonante, straniante, a tratti semplicemente folle: quarto buonissimo album per i Norse

recensioni

gruppo
titolo
Ascetic
etichetta
Transcending Obscurity Records
Anno

PROVENIENZA: Australia 

GENERE: Black Metal 

FFO: Blut aus Nord, Ulcerate, Thorns, Deathspell Omega, An Axis of Perdition 

LINE UP: 
ADR - vocals 
Forge - guitars, drums 
K. Southcott - bass (session) 

TRACKLIST: 
1. Ascetic [05:23] 
2. Parasite Warmongers [05:48] =ASCOLTA= 
3. Fearless Filth Seeker [05:49] =ASCOLTA= 
4. Accelerated Subversion [05:21] 
5. Radical Depression [05:00] 
6. Zero Insight [06:05] =ASCOLTA= 
7. Blight [02:36] 
8. Useless [05:27] =ASCOLTA= 

Running time: 41:29 

opinioni autore

 
Dissonante, straniante, a tratti semplicemente folle: quarto buonissimo album per i Norse 2021-10-08 17:30:00 Daniele Ogre
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Daniele Ogre    08 Ottobre, 2021
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Quarto studio album per gli australiani Norse - secondo sotto l'egida di Transcending Obscurity Records -: "Ascetic" segue di quattro anni "The Divine Light of a New Sun" e va a confermare le favorevoli impressioni già suscitate dalla non poco strana creatura di ADR (voce) e Forge (chitarre e batteria, già in Ashen Horde, Somnium Nox ed ex-The Amenta). i quaranta e passa minuti di "Ascetic" corrono sul filo dell'avanguardismo sono più sfrenato, a cavallo tra i folli tecnicismi di Ulcerate - ascoltate la parte centrale della title-track - e Deathspell Omega, ed una fortissima componente Industrial che rimanda a gente come Blut aus Nord e An Axis of Perdition; il risultato è un album che da un lato possiamo definire sicuramente per palati fini, ma dall'altro possiamo anche affermare con certezza che "Ascetic" ha bisogno di non pochi ascolti per essere assimilato e compreso a dovere. La visione misantropa ed escapista dei Norse trova sfogo in un lotto di brani letteralmente stranianti nel loro incedere: sembra talvolta che i Nostri quasi "zoppichino" - come ad esempio l'alienante "Parasite Warmongers" -, prima di poter comprendere, diversi ascolti dopo, che c'è del metodo nella follia sonora del duo australiano (trio, contando il bassista session K. Southcott, n.d.r.). Folli cambi di tempo tra furiose accelerazioni e pesanti rallentamenti, un continuo rincorrersi tra dissonanze disturbanti e fraseggi industrialoidi... I Norse semplicemente fanno di tutto per NON mettere a proprio agio l'ascoltatore, costretto a tenere sempre al massimo l'attenzione per cogliere ogni minima sfumatura. E ce ne sono davvero parecchie, tanto che il nostro consiglio è quello di munirsi di cuffie prima di premere il tasto Play.
Se siete tra quelli che nella musica non cercano solo dei semplici easy listening, allora i Norse fanno decisamente al caso vostro; bastano già le due sole tracce già citate per poter dire che i Norse meritano ampiamente la promozione, ma a confermarlo abbiamo poi poco dopo pezzi a dir poco ottimi come "Fearless Filth Seeker" e "Zero Insight". Armatevi dunque di molta pazienza e lasciatevi trasportare verso gli abissi dal vortice Norse.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Cradle of Filth, se l'Esistenza è futile, questo album non lo è per niente!
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I canadesi Ravenous ci regalano un power fresco e frizzante
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Col terzo album i Worm si confermano una band in costante crescita
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
U.D.O.: un monumento al Dio metallo
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Shadowland, Heavy dagli USA per nostalgici degli anni '80
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il debut album dei Catalyst Crime non è male, ma strappa solo la sufficienza
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

L'expanded edition del debut album dei Runescarred
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Trumbiten, un secondo EP che non dispiace
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Rage In My Eyes, ancora un lavoro di qualità superiore
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Si fanno decisamente notare gli Spiritual Deception grazie ad un buonissimo EP
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
My Haven: un debutto interessante per gli amanti delle female vocals
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Hrom e la leggenda di Powerheart
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla