A+ A A-
 

Trumbiten, un secondo EP che non dispiace Trumbiten, un secondo EP che non dispiace Hot

Trumbiten, un secondo EP che non dispiace

recensioni

gruppo
titolo
"Out"
etichetta
Autoproduzione
Anno

TRACKLIST:
1.    Break out
2.    Loner
3.    Eagle inside
4.    Run

LINE-UP:
Tommy Arngren - drums, bass, keyboards
Adam Arngren - guitars, bass
João Miguel – guitars
Leonel Silva - vocals

opinioni autore

 
Trumbiten, un secondo EP che non dispiace 2021-10-17 09:08:18 Ninni Cangiano
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Ninni Cangiano    17 Ottobre, 2021
Ultimo aggiornamento: 17 Ottobre, 2021
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

I Trumbiten arrivano da Luleå nel nord della Svezia dove si sono formati nel 2018; da allora, oltre ad un paio di singoli, hanno autoprodotto l’EP “Emotions” a maggio 2021 e rilasciato questo secondo EP, intitolato “Out”, a fine settembre. Anche per questo secondo EP hanno fatto ricorso all’autoproduzione, registrando in maniera estremamente professionale e decisamente al passo con i tempi; anche per questo secondo lavoro mi pare che venga rilasciata solo un’edizione in digitale e non sia prevista, come per il primo, la stampa su cd. Il quartetto svedese suona un piacevole Heavy Metal moderno, con chitarre cariche di groove e ritmi della batteria sempre frizzanti; anche il basso ha una parte da protagonista e non viene relegato in secondo piano dalla registrazione, come purtroppo spesso accade. Su tutto c’è poi il vocione roco di Leonel Silva che personalmente non ho apprezzato molto, trovandolo fin troppo aggressivo per il sound della band; avrei gradito un’ugola più “educata” e pulita che avrebbe potuto dare maggiore espressività e rendere più gradevole l’ascolto, ma si tratta di gusti puramente personali che, come sempre, sono ampiamente opinabili. “Break out” apre alla grande il disco, con un Heavy Metal decisamente piacevole e convincente, ricco di parti soliste di gran gusto. La seguente “Loner” si piazza sulla stessa scia, ma forse avrebbe avuto bisogno di un approccio vocale meno duro. “Eagle inside” è la meno frizzante del lotto e non basta la doppia-cassa che compare ogni tanto a darle quel tocco di vitalità che invece sarebbe necessario, visto che soffre anche di una certa ripetitività. Si chiude con “Run”, brano non particolarmente veloce ma con una notevole attenzione alle parti melodiche e con il basso in piacevole evidenza; il coro è poi decisamente orecchiabile e ruffiano e si ficca immediatamente in testa. In conclusione, i Trumbiten con questo “Out” dimostrano di avere davvero buone potenzialità, anche se alcuni passaggi non sono del tutto convincenti come altri (la prima e l’ultima traccia sono decisamente di livello qualitativo superiore al resto); hanno ancora da lavorare per migliorare, magari trovando anche un cantante migliore, ma hanno comunque tutte le carte in regola per farsi conoscere in giro ed apprezzare. Buona fortuna!

Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Il debut album degli Evil Hunter
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Evil Hunter, poteva essere anche meglio!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Devil Cross, quando già il "biglietto da visita" non promette bene....
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Gamma Ray festeggiano il trentennale con un live album
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Discordance: Death Metal da Ferrara
Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Piacevole hard rock per i No Names
Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)

Autoproduzioni

Trend Kill Ghosts: una piacevole sorpresa dal Brasile
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un buon debutto da parte dei finlandesi i Helvete
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Rosa Nocturna: un buon progetto ma con qualche difetto di troppo
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Jason Payne & The Black Leather Riders: una band da tenere d'occhio
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Debutto assoluto per gli italianissimi Spiral Wounds
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per gli appassionati di Gothic con voce maschile ecco i Basement's Glare
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla