A+ A A-
 

Passi in avanti per gli Stranguliatorius con questo loro nuovo album Passi in avanti per gli Stranguliatorius con questo loro nuovo album Hot

Passi in avanti per gli Stranguliatorius con questo loro nuovo album

recensioni

titolo
Doctor's Orders: Do Not Touch!
etichetta
Horror Pain Gore Death Productions
Anno

PROVENIENZA: Lituania 

GENERE: Death Metal/Grindcore 

FFO: Undergang, early Carcass, Impetigo, Autopsy, Bolt Thrower 

LINE UP: 
Iggy - vocals 
Mr. Adam - guitars 
Kunigas - guitars 
Švedas - bass 
Kaplerezas - drums 

TRACKLIST: 
1. Creator's Charms [05:08] 
2. Hand of Death [03:06] =ASCOLTA= 
3. The Plans of the Madmen [04:14] =VIDEO= 
4. What's in the Bag? [03:29] 
5. Maggots Are Coming [04:15] =ASCOLTA= 
6. Drunk Behind My Wheel [02:42] 
7. Doctor's Order: Do Not Touch! [03:24] 
8. Fisherman [03:29] 
9. Abyss [04:52] 

Running time: 34:39 

opinioni autore

 
Passi in avanti per gli Stranguliatorius con questo loro nuovo album 2021-11-25 19:07:37 Daniele Ogre
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Daniele Ogre    25 Novembre, 2021
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Sono passati tre anni da quando abbiamo incontrato per la prima volta i lituani Stranguliatorius, con la recensione all'album "Rope, Soap, Tabouret", una discreta uscita targata Horror Pain Gore Death Productions; sempre per la label statunitense i Nostri tornano alla carica con quello che è il loro terzo album "Doctor's Order: Do Not Touch!" ed una manciata di brani (nove, per la precisione) che col solito sarcasmo della band si addentra in tematiche tratte dall'immaginario Horror. Ed in questi tre anni sembrano essere decisamente cresciuti gli Stranguliatorius: lo possiamo notare da un sound più quadrato in cui va leggermente a scemare l'influenza derivante dal Grindcore - ma badate bene, pattern che rimandano ai primissimi Carcass o agli Impetigo sono comunque presenti - per fare posto alla pesantezza di gruppi come Undergang e Rattrevore a fare il paio con con passaggi old school tra le bieca violenza degli Autopsy e la cadenza marziale dei Bolt Thrower. Una cascata di riff ci colpisce sin dall'opener "Creator's Charms", con una sezione ritmica estremamente on focus tra drumming forsennato ed un basso tellurico sempre presente a scandire i colpi portati dal quintetto di Vilnius. I tre singoli "Hand of Death", "The Plans of the Madmen" e "Maggots Are Coming" rappresentano un perfetto biglietto da visita per un album che, supportato da una produzione eccellente, fila via dritto come un tir lanciato ad alta velocità che demolisce qualsiasi cosa sul proprio cammino. Già in passato abbiamo promosso gli Strangulatorius, ma dobbiamo ammettere che con questo nuovo "Doctor's Order: Do Not Touch!" la band lituana ha compiuto notevoli passi avanti, pur lasciando perdere qualsivoglia barlume di originalità, dandoci in pasto del pur e semplice Death Metal nudo e crudo: cosa chiedere di meglio?

Trovi utile questa opinione? 
30
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Il debut album degli Evil Hunter
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Evil Hunter, poteva essere anche meglio!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Devil Cross, quando già il "biglietto da visita" non promette bene....
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Gamma Ray festeggiano il trentennale con un live album
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Discordance: Death Metal da Ferrara
Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Piacevole hard rock per i No Names
Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)

Autoproduzioni

Trend Kill Ghosts: una piacevole sorpresa dal Brasile
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un buon debutto da parte dei finlandesi i Helvete
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Rosa Nocturna: un buon progetto ma con qualche difetto di troppo
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Jason Payne & The Black Leather Riders: una band da tenere d'occhio
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Debutto assoluto per gli italianissimi Spiral Wounds
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per gli appassionati di Gothic con voce maschile ecco i Basement's Glare
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla