A+ A A-
 

In attesa del nuovo album, i Consecration lanciano un EP con pezzi dal loro debutto In attesa del nuovo album, i Consecration lanciano un EP con pezzi dal loro debutto Hot

In attesa del nuovo album, i Consecration lanciano un EP con pezzi dal loro debutto

recensioni

titolo
Reanimated
etichetta
Cavernous Records
Anno

PROVENIENZA: UK 

GENERE: Doom/Death Metal 

FFO: Coffins, Winter, Autopsy, Evoken, Disembowelment 

LINE UP: 
Daniel Bollans - vocals 
Liam Houseago - guitars 
Andy Matthews - guitars 
Shane Amies - bass 
Jorge Figueiredo - drums 

TRACKLIST: 
1. Cast Down for the Burning MMXXI [06:32] =VIDEO= 
2. Gut the Priest [07:42] 
3. Domain of Despair [07:47] 

Running time: 22:01 

opinioni autore

 
In attesa del nuovo album, i Consecration lanciano un EP con pezzi dal loro debutto 2021-11-25 19:38:42 Daniele Ogre
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Daniele Ogre    25 Novembre, 2021
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

In attesa di un nuovo album che uscirà nella primavera 2022 su Redefining Darkness Records, i britannici Consecration scaldano i motori con questo EP di tre brani rilasciato da Cavernous Records a titolo "Reanimated". Un titolo che ci sembra quanto mai azzeccato, dato che con le prime due tracce i Nostri "rianimano" due pezzi risalenti al primo EP del 2010 "Gut the Priest" - la title-track e "Cast Down for the Burning" -, ri-registrate (a quanto abbiamo capito) con la line up attuale, mentre a chiudere c'è l'inedita "Domain of Despair". Va detto che i Consecration confermano anche in questo breve lavoro il loro tallone d'Achille, ossia la produzione, anche se le cose sembrano andare leggermente meglio rispetto all'album già da noi recensito "Fragilium" (2019, Solitude Productions): il risultato però è pur sempre sotto anche una semplice sufficienza a nostro avviso, con suoni troppo old school, cosa che può andar bene per il sound, ma non per la produzione. Venendo ai brani, le tre tracce sono dei pesanti monoliti che si rifanno al meglio della tradizione del genere a partire da Winter e Disembowelment, passando per Coffins e le atmosfere funeree degli Evoken; sotto questo punto di vista i Consecration dimostrano di sapere il fatto loro, trascinando l'ascoltatore sempre più sul fondo paludoso delle loro sonorità, attraverso miasmi putridi e sulfurei. Va da sé, crediamo che "Reanimated" sia indirizzato soprattutto a chi è già in possesso di altri lavori del quintetto di Norwich per dovere di completamento della collezione, ma anche, in seconda battuta, a chi ha gli ultimi lavori ma a cui manca l'EP d'esordio. "Reanimated" è anzitutto, comunque, un buon modo per trascorrere il tempo in attesa del nuovo album di prossima uscita, sperando stavolta in una produzione anche solo leggermente migliore.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Il debut album degli Evil Hunter
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Evil Hunter, poteva essere anche meglio!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Devil Cross, quando già il "biglietto da visita" non promette bene....
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Gamma Ray festeggiano il trentennale con un live album
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Discordance: Death Metal da Ferrara
Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Piacevole hard rock per i No Names
Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)

Autoproduzioni

Trend Kill Ghosts: una piacevole sorpresa dal Brasile
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un buon debutto da parte dei finlandesi i Helvete
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Rosa Nocturna: un buon progetto ma con qualche difetto di troppo
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Jason Payne & The Black Leather Riders: una band da tenere d'occhio
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Debutto assoluto per gli italianissimi Spiral Wounds
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per gli appassionati di Gothic con voce maschile ecco i Basement's Glare
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla