A+ A A-
 

Dalle nebbie brianzole emerge con un grandioso debut album il carrarmato Husqwarnah Dalle nebbie brianzole emerge con un grandioso debut album il carrarmato Husqwarnah Hot

Dalle nebbie brianzole emerge con un grandioso debut album il carrarmato Husqwarnah

recensioni

titolo
Front: Toward Enemy
etichetta
Fuel Records
Anno

"Front: Toward Enemy" è disponibile in formato LP 12" tramite Fuel Records ed in edizione limitata in formato Tape tramite Reborn Through Tapes Records 

PROVENIENZA: Italia 

GENERE: Death Metal 

FFO: Asphyx, Bolt Thrower, Hail of Bullets, Benediction, Dismember 

LINE UP: 
Maurizio Caverzan - vocals 
JP Lisi - guitars 
Simone Rinaldi - guitars 
Lorenzo Corno - bass 
Riccardo Rjillo - drums 

TRACKLIST: 
1. Melting Face [03:58] 
2. Reincarnation of Sin [03:31] 
3. Death Proof [02:46] 
4. Ignoto1 [03:23] 
5. Screams from the Cellar [03:15] =ASCOLTA= 
6. Vigo [03:12] =ASCOLTA= 
7. Lived Once Buried Twice [03:06] 
8. Infernal Loop [04:08] 
9. Dreamline (Rush cover feat. Mikael Stanne) [04:36] 

Running time: 31:56 

opinioni autore

 
Dalle nebbie brianzole emerge con un grandioso debut album il carrarmato Husqwarnah 2021-12-05 15:54:42 Daniele Ogre
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Daniele Ogre    05 Dicembre, 2021
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Debutto assoluto all'insegna del più totale old school per gli Husqwarnah, a cominciare dal formato con cui esce questo "Front: Toward Enemy": LP tramite Fuel Records e Tape tramite Reborn Through Tapes Records. Ma di old school c'è anche il Death Metal del quintetto proveniente dalla Brianza, figlio diretto degli insegnamenti di gente come Asphyx e Bolt Thrower su tutti, ma anche i rispettivi "gemelli" Hail of Bullets e Benediction. Ma non preoccupatevi: se state pensando che questo è comunque qualcosa di già sentito e risentito, vi basti sapere che il combo lombardo compensa quel che sostanzialmente è un dato di fatto con una grandiosa attitudine e con una passione viscerale per il genere. "Front: Toward Enemy" è formata da una serie di bordate ora violente e lancinanti ("Death Proof"), ora oscure e pesanti ("Reincarnation of Sin"), passando per una "dichiarazione d'amore" verso i padri olandesi del Death/Doom ("Screams from the Cellar") e tutta una serie di brano che vi porteranno in una spirale di violenza sonora alla vecchia maniera che vi porterà, anche inconsapevolmente, a scapocciare durante l'ascolto (prendete "Ignoto1" o "Vigo"... che immagino sia proprio Vigo il carpatico, noto anche come Vigo il Crudele, Vigo il Torturatore... e non era anche Vigo la Sporcacciona?). Citazioni cinefile a parte e tornando in argomento, il quintetto di Monza appare sin da subito ispiratissimo ed ognuno di loro offre una prestazione superba, a cominciare dai maestri d'ascia JP Lisi (Black Rage) e Simone Rinaldi, passando per la terremotante sezione ritmica formata dal bassista Lorenzo Corno (ex-Black Rage) e dal batterista Riccardo Rjillo (Vertebra Atlantis), fino ad arrivare al grandioso lavoro alla voce di Maurizio Caverzan (Ghostheart Nebula). E gli Husqwarnah saranno capaci anche di sorprendervi, avendo piazzato in chiusura d'album una riuscitissima cover dei Rush ("Dreamline"), in cui troviamo tra l'altro un ospite che definire d'eccezione è quasi eufemismo, un cantante che non ha certo bisogno di presentazioni: mr. Mikael Stanne. Senza girarci tanto attorno, "Front: Toward Enemy" è un disco che strapperà più di un sorriso compiaciuto agli amanti delle sonorità Death Metal old school europeo, un rullo compressore che vi accompagnerà per una mezz'ora arrembante a cui vorrete dare immediatamente seguito riascoltando di nuovo tutto da capo. Quello degli Husqwarnah è insomma, con ogni probabilità, il miglior debutto che abbiamo avuto in Italia nel 2021 ed uno dei più sorprendenti in generale: assolutamente promossi!

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Nocturna, una nuova band da tenere d'occhio
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Beriedir si confermano su ottimi livelli
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ashes of Ares, un altro disco sicuramente valido!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Bullet Ride, un esordio che non convince
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il secondo album dei Worm Shepherd è un capolavoro!
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Ecryptus ed il loro tributo Death Metal all'Impero Galattico
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

I Cyrax realizzano un EP nel quale giocano un po' con la propria musica
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Warzaw e l'amore verso l'Heavy degli anni '80
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ilium: un EP decisamente godibile
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il debutto degli Ewiniar è una luce nel buio
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Le fiabe di Chris Maragoth
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
EP di debutto per i brasiliani Hranice Abyss
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla