A+ A A-
 

V-Hajd: rispetto massimo per la evidente passione V-Hajd: rispetto massimo per la evidente passione Hot

V-Hajd: rispetto massimo per la evidente passione

recensioni

gruppo
titolo
"No man's land"
etichetta
Autoproduzione
Anno

TRACKLIST:
1. No man's land
2. Good luck in hell
3. Gods of the Nile
4. Hedonist
5. Freak asylum
6. Hag riding
7. Cannibal greed
8. Mockery
9. Borderless metal
10. Endless horizon
11. Le misanthrope

LINE UP:
Derek Rock - Vocals
Harry Wilkens - Guitars
Alex Scherz - Bass
Jörn Wilkens - Guitars
Dirk Heidenreich - Drums

opinioni autore

 
V-Hajd: rispetto massimo per la evidente passione 2021-12-31 17:17:23 Ninni Cangiano
voto 
 
2.5
Opinione inserita da Ninni Cangiano    31 Dicembre, 2021
Ultimo aggiornamento: 31 Dicembre, 2021
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

I V-Hajd arrivano dalla Germania e si sono formati nel 2013; il nome deriva dal numero romano “V” che rappresenta il totale dei membri della band, mentre le restanti lettere erano le iniziali dei membri fondatori, fra i quali non c’era il singer Derek Rock, entrato nel gruppo nel 2018 al posto di Holger Fehrke-Berker. Dopo otto anni di attività, il gruppo tedesco è riuscito ad autoprodursi il proprio debut album, intitolato “No man’s land”, dotato di artwork non proprio eccezionale e composto da undici tracce per poco più di 50 minuti di durata. Il gruppo teutonico suona un Heavy Metal abbastanza canonico, principalmente ispirato ai nomi storici del genere, come Judas ed Irons, ma anche a qualcosa dello US Metal; nulla insomma di innovativo o che non abbiano già suonato in migliaia prima di loro; ciò nonostante, complice anche un’età non più giovanissima, appare evidente che i V-Hajd suonino solo e soltanto per dare sfogo alla loro passione e non siano alla ricerca di affermazione, ben consapevoli di non averne più le possibilità (forse 35/40 anni fa potevano anche averne). L’ascolto scorre senza particolari sussulti, manca insomma quella hit che da sola varrebbe l’acquisto dell’album; bisogna però evidenziare che non vi sono pezzi scadenti o filler di sorta e, tutto sommato, un vecchio metallaro come il sottoscritto potrebbe anche trovare interessante quanto suonato da questi “diversamente giovani” tedeschi. Se, invece, appartenete alle nuove leve del metallo, dubito fortemente che potreste trovare qualcosa di interessante in questo disco che suona parecchio old style e sa lontano chilometri di pelle e borchie, locali fumosi e motociclette roboanti. I V-Hajd credo abbiano messo tutta la loro passione realizzando questo disco, pur nella consapevolezza che “No man’s land” non ha alcuna possibilità di passare alla storia del Metal. Only for fans.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Nocturna, una nuova band da tenere d'occhio
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Beriedir si confermano su ottimi livelli
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ashes of Ares, un altro disco sicuramente valido!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Bullet Ride, un esordio che non convince
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il secondo album dei Worm Shepherd è un capolavoro!
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Ecryptus ed il loro tributo Death Metal all'Impero Galattico
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

I Cyrax realizzano un EP nel quale giocano un po' con la propria musica
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Warzaw e l'amore verso l'Heavy degli anni '80
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ilium: un EP decisamente godibile
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il debutto degli Ewiniar è una luce nel buio
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Le fiabe di Chris Maragoth
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
EP di debutto per i brasiliani Hranice Abyss
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla