A+ A A-
 

L'opprimente, soffocante primo album dei cileni Verbum L'opprimente, soffocante primo album dei cileni Verbum Hot

L'opprimente, soffocante primo album dei cileni Verbum

recensioni

gruppo
titolo
Exhortation to the Impure
etichetta
Iron Bonehead Productions
Anno

PROVENIENZA: Cile 

GENERE: Death/Doom Metal 

FFO: Disembowelment, Spectral Voice, Mortiferum, Grave Miasma, Abyssal 

LINE UP: 
Sconosciuta 

TRACKLIST: 
1. Intro [01:55] 
2. Abrahamic Sedition [06:59] 
3. Nihil Privativum [07:46] 
4. Interlude I [00:31] 
5. Silent Oratorium [08:34] =ASCOLTA= 
6. Interlude II [00:41] 
7. Exhortation to the Impure [07:15] 
8. Outro [01:59] 

Running time: 35:40 

opinioni autore

 
L'opprimente, soffocante primo album dei cileni Verbum 2022-01-15 17:03:04 Daniele Ogre
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Daniele Ogre    15 Gennaio, 2022
Ultimo aggiornamento: 15 Gennaio, 2022
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Dopo essersi presentati nel 2016 con l'ottimo EP "Processio Flagellates" si erano un po' perse le tracce dei cileni Verbum, che torna oggi con quello che è il loro primo full-length "Exhortation to the Impure", edito da Iron Bonehead Productions. Diciamo subito che la misteriosa Death/Doom band cilena riesce sicuramente ad impressionare con questa nuova fatica: complice un lavoro di composizione particolarmente focalizzato ed una cura negli arrangiamenti e nella costruzione della tracklist, "Exhortation to the Impure" sorprende per come riesca ad avvicinarsi ai livelli qualitativi dei lavori di gruppi come Spectral Voice e Mortiferum - non proprio due a caso, insomma -, risultando addirittura ancor più cupo. Quello dei Verbum è un lento viaggio opprimente, una discesa verso abissi di desolazione e visoni apocalittiche. Per una volta non ci troviamo a parlare dell'inutilità delle intro, visto che quella che ci introduce - scusate il gioco di parole - a quest'opera è un'inquietante traccia strumentale che ci trascina verso il fondo di sabbie mobili formate da riff oscuri e claustrofobici, con l'aria che ci viene definitivamente tolta dalle pesantissime "Abrahamic Sedition" e "Nihil Privativum", prima che il primo dei due interludi spezzi brevemente la tensione, che torna però più opprimente di prima con "Silent Oratorium" e con la title-track, posta in pre-chiusura prima che la greve Outro chiuda ogni speranza di trovare aria e ci dia il definitivo colpo di grazia. D'altra parte, anche l'artwork con tema grigio scuro su sfondo nero ci fa capire da subito che in quest'opera non si troverà un singolo barlume di luce, ma solo pesante oscurità e morte. Come avrete insomma intuito, questo primo full-length targato Verbum è all'insegno della più inenarrabile pesantezza, persino nei più taglienti passaggi Blackened, in cui i Nostri sembrano essere una versione più pesante e malata di gruppi come Grave Miasma ed Abyssal. Per gli amanti di queste sonorità monolitiche e soffocanti, il nome dei Verbum è da appuntare e sottolineare: se la band cilena non ci metterà di nuovo troppi anni a tornare, non sarebbe eresia affermare che potrebbero diventare tra i nomi di punta del genere.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Steelbourne, un debut album con i controfiocchi!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Becero, sporco, primitivo: si può riassumere così il primo EP dei Clairvoyance
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Seconda funerea e claustrofobica release per gli Assumption
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Album semplicemente perfetto: il debutto dei californiani The Dark Alamorté
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gran debutto nel panorama Brutal Death per gli statunitensi Texas Murder Crew
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Una produzione pessima condanna il debutto degli Ethereal Realm
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
EP troppo breve quello degli Oratory per poter dare un giudizio completo
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I canadesi Miscreation si presentano con un buon demo di tre pezzi
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Archie Caine deve scegliere quale strada seguire
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Poca originalità ma tanta tecnica nel debut EP degli Harvested
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Böllverk, troppo eterogenei
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla