A+ A A-
 

Un discreto primo album per gli old school death metallers ungheresi Os Un discreto primo album per gli old school death metallers ungheresi Os Hot

Un discreto primo album per gli old school death metallers ungheresi Os

recensioni

gruppo
titolo
Stationes Viae Mortis
etichetta
Morbid Chapel Records
Anno

PROVENIENZA: Ungheria 

GENERE: Death Metal 

FFO: Incantation, Autopsy, Dead Congregation, Father Befouled, Disma 

LINE UP: 
Sconosciuta 

TRACKLIST: 
1. Introibo Ad Mortem, Qui Illuminat Vitam Meam [07:31] =ASCOLTA= 
2. Confraternitas Mortis et Hominis [09:26] 
3. Mortem Firmissimum Vinculum [10:12] 
4. Advenientia [06:04] 

Running time: 33:13 

opinioni autore

 
Un discreto primo album per gli old school death metallers ungheresi Os 2022-02-23 16:20:34 Daniele Ogre
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Daniele Ogre    23 Febbraio, 2022
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Uscito autoprodotto in digitale nel novembre del 2020 ed in seguito - marzo 2021 - su CD tramite Morbid Chapel Records, "Stationes Viae Mortis" è il primo full-length degli Os, band di cui si sa fondamentalmente poco o nulla, e quel poco solo grazie a Metal Archives: non si hanno notizie su quale sia la line up, si sa che sono ungheresi e che prima di questo album hanno pubblicato un demo ed un EP. Riguardo "Stationes Viae Mortis", è un concept album che parla della discesa dell'essere umano negli inferi attraverso quattro passaggi (le "Stazioni" del titolo) che formano le quattro canzoni con titoli in latino che compongono la tracklist; sul piano prettamente musicale, gli Os sembrano dover molto soprattutto ai primissimi lavori degli Incantation ed ai Dead Congregation, mentre il vocalist - chiunque egli sia - sembra pagare il proprio tributo a Chris Reifert, il mitico cantante/batterista degli Autopsy. Insomma, il primo album degli Os è un assalto frontale fatto di sonorità old school, uno di quei lavori che non ha bisogni di orpelli ad abbellire l'opera, che andrebbero anzi a smorzare il "putridume" che permea l'intero operato dei Nostri. Va dato infine merito agli Os di aver saputo strutturare al meglio i brani: pur avendo una notevole durata (si va dai 6 ai 10 minuti), grazie a dei più che buoni cambi di tempo e di atmosfere riescono sempre a tenere alta l'attenzione. Tirando le somme finali: se siete alla ricerca di qualcosa che suoni fresco e moderno, vi conviene stare alla larga da questo lavoro, mentre d'altro canto "Stationes Viae Mortis" è altamente consigliato a chi predilige il Death Metal novantiano senza il minimo compromesso.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Fatal Fire, un debut album con i controfiocchi
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Benighted: tradizione e modernità, violenza cruda e groove
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
 Achelous, nuovo album e nuove emozioni per un lavoro epico
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli indiani About Us non hanno paura di osare e pubblicano un lavoro di qualità
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Razor Attack, ci vuole di meglio
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dialith, un breve EP che conferma le qualità del gruppo
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ancient Trail, un disco che merita attenzione
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Scarefield: orrorifici!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dyspläcer, un debut album che fa intravedere del talento
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Blood Opera: grande incompiuta
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla