A+ A A-
 

Ottima partenza per i nordici Sinister King che si presentano con un EP notevole Ottima partenza per i nordici Sinister King che si presentano con un EP notevole Hot

Ottima partenza per i nordici Sinister King che si presentano con un EP notevole

recensioni

titolo
All Is Vanity
etichetta
Autoproduzione
Anno

TRACKLIST:
1. A Cure for Insomnia
2. Sanctuary Rage
3. All Is Vanity
4. Still Here
5. Death of All Joy

LINE UP: 
Rune Skjønberg - vocals
Jostein Uthaug - guitars
Yngve Knudsen - bass
Frode Andreassen - drums
Ole Henrik Vik - synth

opinioni autore

 
Ottima partenza per i nordici Sinister King che si presentano con un EP notevole 2022-03-04 10:52:46 Celestial Dream
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Celestial Dream    04 Marzo, 2022
Ultimo aggiornamento: 04 Marzo, 2022
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Cinque pezzi solamente per aprire la strada di una carriera che speriamo possa portare soddisfazioni ai Sinister King. “All Is Vanity” è un EP che mette in mostra un sound maturo, potente, moderno. Un Heavy Metal dalle tinte Progressive ed al passo coi tempi che può ricordare qualcosa di Symphony X, Dream Theater e Pagan's Mind. I riff di chitarra sono possenti e robusti, le tastiere si fanno sentire ed il cantato del singer Rune Skjønberg lascia il segno alternando passaggi più chiari ad altri maggiormente ruvidi e aggressivi. Insomma il gruppo norvegese pare avere tutto in regola per far bene e brani come l'opener “A Cure For Insomnia” e soprattutto “Death Of All Joy” sono pronte a dimostrarlo. Quest'ultima riassume nei suoi sei minuti l'essenza del sound firmato Sinister King: melodie ruffiane - in particolare durante il refrain – che si inseriscono attraverso riff possenti e qualche momento più aggressivo ed oscuro che poi sfociano su un assolo di chitarra ben assestato. La successiva “Still Here” è decisamente più massiccia ma il lavoro delle tastiere la rendono altamente catchy ottenendo un risultato davvero notevole, andando a scavare all'interno delle sonorità nordiche scoperchiando qualche richiamo al Death di scuola svedese. Si finisce poi sulle atmosfere più sofferte e dark riservate alla title-track, pezzo dinamico e circondato da un mood malinconico che può ricordare qualcosa degli Evergrey.
E' una gran partenza quella dei Sinister King, band che si presenta con un EP notevole che speriamo possa presto trasformarsi in un full-length altrettanto ispirato.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Fatal Fire, un debut album con i controfiocchi
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Benighted: tradizione e modernità, violenza cruda e groove
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
 Achelous, nuovo album e nuove emozioni per un lavoro epico
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli indiani About Us non hanno paura di osare e pubblicano un lavoro di qualità
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Razor Attack, ci vuole di meglio
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dialith, un breve EP che conferma le qualità del gruppo
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ancient Trail, un disco che merita attenzione
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Scarefield: orrorifici!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dyspläcer, un debut album che fa intravedere del talento
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Blood Opera: grande incompiuta
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla