A+ A A-
 

Debut album a base di Thrash, Hardcore e Grind per gli Over a Barrel Debut album a base di Thrash, Hardcore e Grind per gli Over a Barrel Hot

Debut album a base di Thrash, Hardcore e Grind per gli Over a Barrel

recensioni

titolo
Self-Inflicted Wounds
etichetta
Autoproduzione/Distrokid
Anno

PROVENIENZA: Italia 

GENERE: Grind/Thrashcore 

FFO: Fear Factory, Schizo, Napalm Death, Discharge, The Exploited 

LINE UP: 
Imer Bigi - vocals, bass 
Luca Cocconi - guitars, drum programming 

TRACKLIST: 
1. Woland (intro) [01:09] 
2. No Warnings No Signs [01:56] =ASCOLTA= 
3. Over a Barrel [04:06] 
4. Pain Inflicted to Yourself [03:30] 
5. Distrusted Victims [02:47] =ASCOLTA= 
6. Dripping Blood [02:31] 
7. Turning Point [03:46] 
8. Cyberwaste (Fear Factory cover) [03:12] 

Running time: 22:57 

opinioni autore

 
Debut album a base di Thrash, Hardcore e Grind per gli Over a Barrel 2022-03-22 19:30:40 Daniele Ogre
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Daniele Ogre    22 Marzo, 2022
Ultimo aggiornamento: 23 Marzo, 2022
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Abbiamo già avuto modo di dire come uno dei pochissimi aspetti che possiamo vedere positivi del lockdown dovuto ala pandemia di Covid-19, sia stato il proliferare di progetti nati dalla chiusura forzata in casa; tra i tanti, se ne va aggiungere una tutta italiana che vede insieme due veterani come Imer Bigi (ex bassista dei Dark Lunacy) e Luca Cocconi (The Modern Age Slavery), unitisi negli Over a Barrel, che debuttano con questo full-length a titolo "Self-Inflicted Wounds". I due semplicemente non hanno pensato cosa o come suonarlo, ed è in questa maniera semplice che è nato questo concentrato di 'ignorante' violenza sonora di 23 minuti circa, un disco composto da sei brani inediti ed un'ottima cover dei Fear Factory ("Cyberwaste") in cui troviamo un mix tra Thrash, Hardcore e Death/Grindcore. Un ascolto che procede rapido come rapide sono le canzoni che compongono la tracklist che, tra accelerate assassine ("No Warnings No Signs") e passaggi groovy assolutamente spacca collo ("Over a Barrel", "Pain Inflicted to Yourself"), tiene incollati dal primo all'ultimo secondo, complice anche tra l'altro una produzione particolarmente curata. Ognuno troverà, nell'ascoltare "Self-Inflicted Wounds", assonanze con una band o un genere in particolare; dal canto nostro ci sentiamo di citare soprattutto Discharge, Napalm Death e i The Exploited più thrashosi. Quel che è sicuro, è che questo primo album degli Over a Barrel varrà bene i soldi spesi.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Anvil: nonostante un po' di ruggine, l'incudine resiste.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Echelon, un debutto molto promettente
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Mezz'ora di sano Death Metal old school con gli statunitensi Obscene
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lugubre, pesante, oppressivo: solita buona release per i Mournful Congregation
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dopo quattro anni tornano a farsi vivi i Circle of Silence
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Una produzione pessima condanna il debutto degli Ethereal Realm
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
EP troppo breve quello degli Oratory per poter dare un giudizio completo
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I canadesi Miscreation si presentano con un buon demo di tre pezzi
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Archie Caine deve scegliere quale strada seguire
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Poca originalità ma tanta tecnica nel debut EP degli Harvested
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Böllverk, troppo eterogenei
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla