A+ A A-
 

Non tradisce le attese l'ottimo terzo album dei Corpsessed Non tradisce le attese l'ottimo terzo album dei Corpsessed Hot

Non tradisce le attese l'ottimo terzo album dei Corpsessed

recensioni

titolo
Succumb to Rot
etichetta
Dark Descent Records
Anno

PROVENIENZA: Finlandia 

GENERE: Death Metal 

FFO: Incantation, Funebrarum, Cruciamentum, Disma, Krypts 

LINE UP: 
N.M. - vocals 
M.M. - guitars, vocals 
J.L. - guitars 
T.K. - bass 
J-P.M. - drums 

TRACKLIST: 
1. Succumb to Rot [02:06] 
2. Relentless Entropy [03:53] =ASCOLTA= 
3. Death-Stench Effluvium [03:35] =VIDEO= 
4. Spiritual Malevolence [05:27] 
5. Calling Void [03:57] 
6. Sublime Indignation [05:33] 
7. Profane Phlegm [05:19] 
8. Pneuma Akathartos [06:34] 

Running time: 36:24 

opinioni autore

 
Non tradisce le attese l'ottimo terzo album dei Corpsessed 2022-04-22 15:10:59 Daniele Ogre
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Daniele Ogre    22 Aprile, 2022
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Sono arrivati a raggiungere il quindicesimo anno di carriera i finlandesi Corpsessed, band che - tra quelle della scena europea - ha sempre avuto particolari attenzioni dagli amanti del Death metal più cupo e melmoso, e che oggi lancia - come sempre per Dark Descent Records - il terzo album "Succumb to Rot" (contando che "Beyond Abysmal Thresholds" è una rivisitazione del debut album "Abysmal Thresholds"). Una band, i Corpsessed, che può puntare sull'enorme affiatamento dei membri, 4/5 dei quali sono in formazione sin dal primo momento - ed il bassista Tuomas Kulmala è comunque con loro dal 2016 - e che nonostante una certa linearità nel far uscire buonissimi lavori ha visto il proprio nome crescere tra i fans soprattutto nel 2018, con l'impressionante "Impetus of Death"; ebbene in "Succumb to Rot" possiamo constatare un'ulteriore maturazione del combo finlandese, una crescita esponenziale dovuta in primis ad uno spostamento delle sonorità verso i lidi del Death Metal più puro di scuola Incantation/Immolation, con le influenze derivanti dalla frangia Blackened e da quella Death/Doom che vanno quasi del tutto a scemare in questa nuova fatica. Il risultato è un disco che risulta essere più compatto e diretto, ma anche di più facile assimilazione rispetto i precedenti, grazie ad una struttura dei brani più lineare ed una produzione leggermente più focalizzata a far risaltare l'innata potenza del quintetto di Järvenpää. I due singoli apripista "Death-Stench Effluvium" e "Relentless Entropy" possono essere un buon biglietto da visita per avvicinarsi a quest'opera, ma detta sinceramente sarebbe un torto per il resto della tracklist non procurarsi questo lavoro: la terremotante "Spiritual Malevolence", la bestiale "Sublime Indignation", la possente chiusura affidata a "Pneuma Akathartos" sono altri esempi della bontà di quest'album e di come i Corpsessed appaiano molto ispirati in fase di songwriting. "Succumb to Rot", insomma, eleva ulteriormente i Corpsessed verso le più alte vette della scena old school Death Metal europea, tanto che non è eresia dire che al pari dei danesi Undergang ne siano la miglior espressione oggigiorno. Assolutamente promossi!

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Primo soddisfacente full-length per i francesi Dawohl
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dai Rotting Empire un secondo album espressamente per i fans degli Amon Amarth
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Mega Colossus: metallo tecnico e di buona fattura.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Tyrants of Chaos, classico Heavy Metal dall'Alberta
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Fraser Edwards, questa volta non ci siamo
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Helios, nuova band con Tim Aymar
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Phoebus The Knight, un progetto che stenta a decollare
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Destral, una vera gemma dalla Spagna
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla