A+ A A-
 

Sfrontati quanto tecnicamente ineccepibili: debut album per i cileni Suppression Sfrontati quanto tecnicamente ineccepibili: debut album per i cileni Suppression Hot

Sfrontati quanto tecnicamente ineccepibili: debut album per i cileni Suppression

recensioni

titolo
The Sorrow of Soul Through Flesh
etichetta
Unspeakable Axe Records
Anno

PROVENIENZA: Cile 

GENERE: Technical Death/Thrash Metal 

FFO: Pestilence, Death, Sadus, Skeletal Remains, Ripping Corpse 

LINE UP: 
Alejandro Cruz - vocals 
Daniel Poblete - guitars 
Pablo Cortés - bass 
Christopher Zapata – drums 

TRACKLIST: 
1. Lifelessness [03:59] 
2. Overfeeding Gaps [04:41] 
3. Monochromatic Chambers [04:40] =ASCOLTA= 
4. Unperpetual Misery [05:44] 
5. Unwinding Harmonies [04:15] 
6. Lost Eyes [03:46] =ASCOLTA= 
7. Misunderstending Reality [04:21] 
8. Self-Eaten Alive [03:50] 
9. Arrowheads [00:52] 
10. Extortion Behaviors [04:11] 

Running time: 40:19 

opinioni autore

 
Sfrontati quanto tecnicamente ineccepibili: debut album per i cileni Suppression 2022-04-26 15:23:42 Daniele Ogre
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Daniele Ogre    26 Aprile, 2022
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Dopo un paio di demo ed un EP, a dieci anni dalla propria fondazione pubblicano il primo full-length - tramite Unspeakable Axe Records - i cileni Suppression, quartetto proveniente da Santiago il cui sound possiamo dire essere diviso in due anime distinte e separate che s'incontrano lungo le dieci tracce - per 40 minuti - che compongono la tracklist di questo "The Sorrow of Soul Through Flesh"; queste sostanziali differenze le incontriamo nei due pezzi che aprono l'album: un'anima più marcatamente Death/Thrash (primi Death, primi Pestilence, Demolition Hammer, Ripping Corpse, Obituary) come possiamo ascoltare nell'opener "Lifelessness", una dai fortissimi connotati tecnici e progressivi (ultimi Death, Pestilence attuali, Atheist, Sadus) come nella seguente "Overfeeding Chambers". Il resto della tracklist vede questi due stili incrociarsi ed interscambiarsi di continuo, cosa che sulle prime potrà far provare forse una sensazione straniante e dispersiva, ma che dopo diversi ascolti, entrando nel giusto mood dell'opera, risulta essere un'arm vincente da parte dell'act cileno. i Nostri infatti dimostrano di sapersi trovare a proprio agio sia quando si tratta di pestare senza pietà mostrando i muscoli, sia quando le trame si fanno tremendamente intricate, con il basso di Pablo Cortés (che a tratti ricorda l'operato dei colleghi di Beyond Creation, Obscura, Gorod e compagnia Progressive Death) a guidare la carica lungo strade tortuose che non possono non rimandare a colossi del Metal estremo più tecnico citati qualche riga più su. Va da sé, l'ascolto di "The Sorrow of Soul Through Flesh" è in ogni caso abbastanza complesso e si necessitano di più passaggi per riuscire a districarsi nelle complicate trame del quartetto sudamericano, ma resta il fatto che è indubbio i Nostri abbiano qualità tecniche e compositive sopra la media. Se siete fans del Death Metal più duro e diretto, insomma, probabilmente potreste avere qualche difficoltà a "digerire" il debut album dei Suppression; se dall'altro lato invece siete abituali fruitori di gente come Pestilence, Sadus ecc. ecc., allora "The Sorrow of Soul Through Flesh" è sicuramente uno di quei lavori che non sfigurerebbero nella vostra collezione.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

TrollfesT: un album dal sapore estivo dedicato anche ai non addetti ai lavori
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Debutto a dir poco incredibile per Swartadauþuz ed i suoi Trolldom
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Molto lungo ma anche molto affascinante il terzo studio album dei Prometheus
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I texani Void Witch si presentano con un più che soddisfacente EP omonimo
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Death/Thrash diretto e viscerale per i polacchi Infernal Bizarre
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Bentornata, Sarah Jezebel Deva!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il troppo stroppia: nuovo album per i Lost Tribes Of The Moon
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i Tomb Mold un nuovo demo breve quanto affascinante
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Piccole gemme sinfoniche: debutto per i Carmeria!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cobra Spell: nuovo EP che segue le sonorità più classiche
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una produzione pessima condanna il debutto degli Ethereal Realm
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla